venerdì 12 dicembre 2008

Pigne in testa




Quando ero ragazzino, a Natale all’interno della pineta sul lungomare si potevano osservare decine di famigliole, segare amabilmente qualche ramo sufficientemente dritto da poterne ricavare un dignitoso alberello. Non ricordo, se fosse anche allora la crisi economica, o la del tutto inesistente cultura del verde pubblico a far compiere tali scellerati gesti. Tuttavia la festa delle radici cristiane, nella quale si celebra la decisione di Maria di portare a termine la gravidanza, è stata via via distorta lungo i secoli dalla propaganda di sinistra, che ci ha aggiunto la stucchevole retorica della miserabile capanna. Nella realtà storica, Gesù nacque in una confortevole capanna a schiera condonata (con angolo di cottura e posto-asino, a soli dieci minuti da Arcore centro) e la sua famiglia non era affatto povera, solo vessata dai giudici. Bene l'albero, indiscusso simbolo celtico, purché si evitino gli orribili abeti di plastica made in China, meglio a questo punto un ramo segato dalla pineta. Male il bue e l'asinello che alludono alle unioni di fatto, malissimo il presepe napoletano, con tutti quegli sfaccendati che stazionano per due settimane nel muschio e nella bambagia senza produrre reddito. Ma poiché viviamo in un´epoca bulimica, nella quale ogni festività, diventa quantità da ingurgitare, e ogni assaggio indigestione, come è mio solito la vivrò sobriamente, non certo purificato, amo sentirmi moderatamente contaminato perché ritengo che vivere e contaminarsi (e consumarsi, perché non dobbiamo essere avari) siano quasi sinonimi.

80 commenti:

Monica ha detto...

hai dimenticato la vacanza nel camper!:)
Anche io mi farò moderatamente contaminare soprattutto per quanto riguarda frutta secca e dolci!:):):)
Comunque anche obama staziona nel presepe:perciò le borse non salgono!:):)
Cià
Mk

mk ha detto...

sono prima e per mania di grandezza anche seconda.Mi manca il dolce e la frutta e sto a posto grazie:):)

Tess ha detto...

anch'io mi contaminerò non poco ché la purezza non è proprio di questo mondo e in fondo noi in questo mondo viviamo.
Le pigne in testa fanno male comunque ( lo dico per averne provata una )

medita partenze ha detto...

eheheehe, il "posto-asino" ha del geniale!!
ben bravo bis :))))
(profondamente vera l'eguagliaza vivere/contaminarsi!)

cuncetta ha detto...

io da Napoletana nasco già contaminata nel dna e senza possibilità di salvezza.
sia a causa della tradizione del presepe, che per l'indole indolente.
per questo motivo non disdegno affatto l'incontro-scontro-consunzione con altre culture. in particolare quelle afro, verso cui nutro un'affezione smisurata.
:D

bonne soiree giansolìn

Mk ha detto...

e faticamm a faticà..........sud sud nuje simm d'o sud e ci contaminamm.Ci ha già pensato cernobìl,poi 'a munnezz è tutta qui.
Abbiamo trasmesso >Intervallo.:)
Mk
abbiate pietà sono le medicine delle quali sono piena per la nevralgia del trigemino.Aiutatm.La prossima dose alle 22.30

Espressione ha detto...

L'ultimo lo raccattammo al mezzogiorno del 3 gennaio dell'anno scorso che dormiva al parco, dopo aver ingurgitato 64 ostriche,2 piatti di tagliatelle con tartufo d'alba grattuggiato sopra in quantità,4 astici cotti al vapore, 2 scatole di maròn glacè fatti a mano,e scolato 2 bottiglie di dom perignon rosè riserva especial..millesimato,un personaggio moderatissimo a cui piace la vita all'aria aperta per non contaminarsi..
eSp.

gians ha detto...

moni, obama mi dicono staziona anche nel quadrante dell'orologio regalato al premier, per lui non saranno ore liete, non centa una mazza con il post, ma mi è venuto in mente. :)

Monica ha detto...

Ciao Guagliò,buonanotte:)
Si nun ci vedimm, ti auguro buon natale e felice anno nuovo.:):):)

gians ha detto...

tess, con le tegole che capitano, le pigne sono ben gradite, sono tema di leggerezza e di testa svampita, ma che all'occasione ridendo e scherzando dicono la loro come una rasoiata. certo la festa religiosa sarà pure vissuta diversamente dai ferventi, non ci accontenteremo di fargli compagnia (anche scomoda) davanti a frutta secca e spumanti. :) sarei curioso di sapere della tua pignata.

gians ha detto...

mp, l'avevo conservata dallo scorso natale, ma sopratutto dalla costruzione del mio presepe, ti dico solo che andò a fuoco posto-asino assieme a tutto il condominio dei re magi. :)

gians ha detto...

cuncetta, che poi lo scontro con la cultura "afro" porterebbe come minimo alla realizzazione di un presepe più realistico, dove si sono mai viste palme e licheni nello stesso clima, per non parlare della neve nel deserto. :)

gians ha detto...

moni, ma che ti succede, mi stai tornando adolescente? certi mal di denti per me sono solo un ricordo per fortuna. :)

gians ha detto...

esp, non oso immaginare il conto che vi hanno passato, non riuscirei mai ad ingurgitare una tale quantità di cibo, ma la gente di buon appetito mi piace e mi ci diverto, io ti vedo molto simile a quel tizio disperso, ah dimenticavo un goccio di birra non deve mancare, magari bevuto durante la preparazione dell'arrosto. :)

la bislacca ha detto...

Io sono già così contaminata che probabilmente ti sto infettando il blog. :-)
In effetti il posto-asino è micidiale. :-)

gians ha detto...

bisla, non per perbenismo, ma se non ci fossi proverei a contagiarti io per farti dire ciò che dici. Notte. :)

Espressione ha detto...

mò infatti è un nostro amico,un buongustaio (dice lui.....)
ciauz.
p.s. quà piove sempre..
eSp.

Capa_stuerta ha detto...

Buongiorno tesoro,
hai sfiorato uno dei ricordi più belli della mia infanzia. Quando con i miei si partiva la domenica mattina presto per andare in collina a raccogliere pigne per il camino...
Dopodiché la "questione" presepe è stata solo un'idea di mia madre per tenerci buoni, me e mio fratello. Con il concorso "chi fa il presepe più creativo", stavamo impegnati due settimane con sassi, cartoni, pigne, sabbia, colori e colla senza prenderci a botte. Il tutto a costo zero.
Non che fosse l'"età dell'oro",anche se io la ricordo così, ma la sobrietà dimostra senso della realtà e non è mai dannosa.
Quanto al resto: io so' tendenzialmente "bulimica" da una vita...e me magno allegramente l'iradiddio!
Buon fine settimana caro.

Davide ha detto...

un lungo giro di parole per allumarsi una paglia nella quiete dello spirito cristiano (?). ti conosco mascherino.
buon natale giansolino,.

gians ha detto...

esp, immagino ti sarà grato per tutta la vita, ma qualcuno di voi ha il coraggio di invitarlo a cena? :))

gians ha detto...

capa azz, l'iradiddio è roba indigesta, spero almeno a pranzo! :) felice d'averti rievocato ricordi piacevoli, vedi le mamme, con poco quando sono presenti ottengono tanto, se una sfida come quella di cui parli la si tentasse oggi, alla faccia della sobrietà verrebbe impegnata l'intera tredicesima di una famiglia. un caro saluto. :)

gians ha detto...

davide, come i tuoi di auguri non nè avevo mai ricevuti, ricambio con affetto. :))

impollinaire ha detto...

nella mia classe il posto asino era il mio banco, strafogarsi a natale per poi fare dieta a gennaio non è che una delle tante applicazioni del binomio peccato-pentimento, e io pecco, ma solo perchè amo pentirmi, ciao

raser ha detto...

"la sua famiglia non era affatto povera, solo vessata dai giudici"

fantastico!

Mario ha detto...

Il pezzo è buona. Detto ciò e letto credo non farò l'alberello. Sto raccogliendo chiodini e in mente ho un vecchio ritornello sull'aria di Oh Susanna: "porta chiodini, porta chiodini anche tu, andiamo a mettere in croce gesù, porta chiodini anche tu". Non so se ad Arcore o d'intorni ci sia una collinetta, un terrapieno, un qualcosa ma sono disposto ad adattarmi. ;-)

ilMaLe ha detto...

E i re magi? Un nero, un mulatto e un bianco che donano qualcosa insieme a Cristo! Nulla di peggio del solito buonismo di sinistra!

Monica ha detto...

Carissimo nipote della zia,nonchè coetaneo:)ti ringrazio per avermi dato dell'adolescente :)ma chest'è 'a vicchiaia pura!:):)
in realtà è proprio il fatto di aver curato il dente che mi ha portato a questo.E' la vendetta finale dei buoni contro i cattivi:):)
Giusto giusto per consentirmi una contaminazione pur per il prossimo natale.Potrò addentare senza timori gli efferati roccocò.:):)
Cuncetta mica è 'o stess fatt de friarielli?Gians 'o saje che sò 'e roccocò?:):):):)

gians ha detto...

imp, saremmo potuti stare nello stesso banco e pentirci assieme, dai che alla fine per chi può, non rimane altro che i piaceri della tavola. :)

gians ha detto...

raser, cambiano i tempi, ma i perseguitati o meglio chi crede d'esserlo pare siano sempre esistiti. ;)

gians ha detto...

mario questa è forte, :) voglio tuttavia sperare che esistano dei metodi meno cruenti. :))

gians ha detto...

leo, avrei anche i nomi da abbinarci ad ognuno di loro, ma la fantasia dilaga su questi temi. :)

gians ha detto...

moni, non avevo capito, stai sistemando l'attrezzatura per ottenere una masticazione ideale. non conosco i rococo, ma i cocoetti, altrettanto duri immagino. :))

cuncetta ha detto...

monica i roccocò (divini) non li conosce, ma i mustaccioli sì.
ma solo perchè lì in africa fanno una cosa simile.
figuriamoci se gli nominassi gli struffoli..
:D

MK ha detto...

Eh sì,Gians .Mi sto resettando per benino:)
Uanm:)Cuncè lo devi istruire per benino!troppo belli i roccocò:):)pe nun parlà degli struffoli.:)
Gians pati in svantaggio tu e i coccoi:)
E poi nun ti scurdà che ti mando i katanga:)e nun mi facit ridere perché nun posso:):) Mi fa male tutto l'apparato:):)

mk ha detto...

p.s.:e per forza deve conoscere i mustaccioli:col sole africano sò abbronzati!:)Obama docet:)

gians ha detto...

cuncetta, non vorrei ricordarti che i rinomati struffoli africani, sono di gran lunga i più apprezzati. :))

gians ha detto...

moni, tra struffoli e cocoi non ci sto a capire più nulla, potrei scadere in qualche sbandata incontrollata e poi sono mazzate per me. :)

cuncetta ha detto...

hai visto monika?
io parlo a spade e lui risponde a coppe!
j'che guaio passato!!

Mk ha detto...

E' questione fisica Cuncetta.I loro neuroni non comprendono le parole femminili.
Nu poc 'e pacienza.E' nu guaio passato.
ma gli struffoli africani sò abbronzati?:)

Ugolino Stramini ha detto...

Ciao gians :-)

gians ha detto...

cuncetta, lascia stare spade e poppe, ops volevo dire coppe, a che gioco giochiamo? :))

gians ha detto...

moni, ti prego lasciamo stare l'argomento struffoli, soprattutto se abbronzati, altrimenti ci ficchiamo in un "cul de sac" :DD

gians ha detto...

ciao ugolo, sei arrivato durante una discussione di una profondità senza pari, buon pomeriggio. :))

Monica ha detto...

Va Bene lasciamo perdere gli struffoli e parliamo di casatiello.:):)
Do you know casatiello?:)
Cuncè dincell:)

p.s.non lo conosco il francese,il cul d'o sacc potrei leggerlo in napoletano ma transit:)

gians ha detto...

moni, non conosco il casatiello, aspettiamo cuncetta, o mi dici tu di quale dolce si tratta, perchè è un dolce vero? :)

cuncetta ha detto...

dipende.
per casatiello napoletano s'intende una sorta di pizza rustica.
ma in provincia, con questo termine si indica anche un dolce simile alla torta margherita.
entrambi, però, si preparano a Pasqua.
quindi hai tempo per approfondire il discorso.

Arci ha detto...

il ns. bambinello- avendo superato la settantina- ha portato la figlia (già ben bene impalmata) all'altare con tanto di nipotini. Ed essendo occupato, ha inviato il fedele abbruzzese a ricevere il suo successore ottantenne.
;)

MioCapitano ha detto...

Posto che il Natale consumistico è brutto, è un nonsenso, è osceno, non sono affatto d'accordo su quelli che vorrebbero un Natale in ristrettezze. Natale non è frugalità, è abbondanza, è cibo, luminarie, vino, caldo per tutti, regali.
Natale è la festa della povera gente, dei disgraziati, dei contadini, dei figli di nessuno, è la festa degli ultimi che per un breve periodo dell'anno proveranno il brivido dell'abbondanza, mangeranno e berranno e terranno lontana la miseria. Natale è una festa antica, molto più antica della venuta di Cristo, probabilmente Natale è antico quanto è antica la storia dell'uomo.
Dà fastidio pure a me lo stupido consumismo che si vede in questi giorni, ma vorrei conservare quanto di positivo c'è nella Festa dell'Abbondanza. Vorrei un Natale pieno di sane tavole imbandite e regali che fanno sognare e mistero, vorrei una festa in cui si sentono gli echi delle allegre pance piene di una volta, della gioia di ritrovarsi insieme.

sam ha detto...

La capanna non era stata venduta dal tutore di una marchesa minorenne e minorata, ad un prezzo stracciato?

mk ha detto...

Cuncè,non lo sapevo che era un dolce,qui lo intendiamo rustico rustico.Ormai c'è qualcuno che lo fa pure a Natale insieme alla pastiera.Gians la pasta è quella della pizza ma impastata con la sugna(strutto) fatta crescere e poi farcita con uova sode salame,formaggi misti prosciutto cotto e cicoli, fatto riscrescere e cotto al forno.Mio padre lo fa divinamente:):)

gians ha detto...

cuncetta, come è che ti trovo tanto ferrata sul tema? :))

gians ha detto...

arci, ci mancava solo lui come buoi e asini stavano al completo, ma poi sorrido a certe affermazioni, del tipo: "bene la separazione tra stato e chiesa" quando sento certe cose, mi viene il dubbio che io vivo su un'altro pianeta. :)

Anonimo ha detto...

ca nun ci sta nisciunnnnnn:):)

gians ha detto...

capitano, come sempre sei riuscito a portare una nota romantica, ma anche vera. che il natale possa portare un pò di quel benessere in famiglie che possono permetterselo una sola volta all'anno, è altrettanto triste ma profondamente vero. un caro saluto e che il tuo auspicio, possa contare anche su qualche giorno in più dell'anno. :)

gians ha detto...

sam, questa mi giunge nuova, argomentami.:))

Anonimo ha detto...

ca nun ci staaaaaaaaaaaaaaaaaaa nisciuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuunnnnnnnnnnnnnnnnnn!

gians ha detto...

moni, a momenti possiamo fare una trasmissione sulla rai, una di quelle dove si cucina per tutta la mattinata e non si fa altro che cazzeggiare davanti alle telecamere. :))

Monica ha detto...

Ma almeno si guadagnano soldi e nun ci sfiacchim neanche.Che vuoi di più dalla vita?:):):)
Ci metto la firma subito:70.000 euri cash:)

Mk ha detto...

p.s.:tanto pure a cazzeggiare siamo bravi:D

gians ha detto...

moni, :D dobbiamo cercarci un impresario che ci collochi di buon mattino, poi troviamo qualcuno che legga l'oroscopo, una parte dedicata al gossip o alle tragedie di vita familiare sempre lette con il sorriso sulle labbra e qualcuno che cucina mentre si fa tutto ciò, la formula è consolidata, quindi non stiamo inventando nulla nemmeno nel cazzeggio possiamo competere, credo ci si debba accontentare di molto meno di 70000. :))

Monica ha detto...

Naaaaaaaaa.Ci collochiamo da soli.
semplice :ci attacchiamno fuori saxa rubra, creiamo il caso, veniamo ospitati a tutte le trasmissioni bipartizan ci fanno fare una ventina di reality ,facimm coccos (da non confondere con i famigerati coccoi) 'e sold.Da lì a diventare pupilli di Lele Mora il passo è breve.Et voilà:il gioco è fatto.Il procuratore ce l'abbiamo già nella persona di Cuncetta bella.Stamm a posto.:):)Altro che 70.000 euri :)Qua 5000 euro ad ospitata ci danno due tre a notte e stamm a post.Mi dimetto da precaria:):)

gians ha detto...

moni, il piano mi sembra bello circostanziato, ho solo un dubbio, immagino che cuncetta tenga tanto a fare l'assaggiatrice in quei programmi in stile vissani. :)

Mk ha detto...

E va bene.Oltre che il procuratore le faremo fare di più:i dolci di donna Cuncetta:):):):)
Io mangio:)E pure tu:)Gians che dici:stamm buon stasera?Naaaaaa:):)

gians ha detto...

moni, invece direi di si, qualcuno pagherebbe per tanta fantasia, dovremmo pensare a scrivere fumetti per bambini, ops, stasera siamo in vena imprenditoriale. notte moni. :))

Monica ha detto...

Già,di questi tempi gli imprenditori vanno forte!:):)Buonanotte,guagliò:)

Monica ha detto...

Mi ricordo che mia mamma il 31 dicembre metteva una pigna chiusa sul fornello e la lasciava aprire.Il profumo inondava la casa e ti dava l'idea di qualcosa di magico:un anno che finiva,un altro che iniziava.Sempre lo stesso eccetto la speranza di un futuro migliore.
Buondì.:)
Mk

gians ha detto...

moni, non conoscevo questa tradizione, bella, anche se sarebbe preferibile e più liberatorio lanciarle in testa a chi ci vuole male, sia aperte che chiuse. :)) buona domenica.

Tess ha detto...

le mie pigne in testa sono tutte per gli uomini. Sob!
Buona domenica, vado a fare dei regali contaminati

medita partenze ha detto...

voto per l'apertura della pigna sul fuoco, deve essere qualcosa di magico (ne ho giusto una fresca fresca che ho raccolto stamattina a villa ada)

@tess: la sapienza antica romana dice "morto 'n papa se ne fa 'n artro" :))

Mk ha detto...

@Medita.E' una tradizione che nel mio piccolo cerco di ricreare per mia figlia.E' bellissimo.E' un profumo di incenso e resina che non sa di chiesa :) ma di un qualcosa di indefinibilmente superiore a questa vita terrena:))
Gians che ne dici se ci appostiamo sul balcone e facciamo tiro al bersaglio a caso?:):)uhm.

ilMaLe ha detto...

La fantasia deve dilagare, caro Gians.

gians ha detto...

tess, fai come dice monica, mettile sul fuoco e aspetta che si aprano. :))

gians ha detto...

mp, tienila per la fine dell'anno. :)

gians ha detto...

moni, facciamo in balcone neutro, qualcuno antipatico a prescindere lo troviamo sicuramente. :)

gians ha detto...

leo, quì facciamo di tutto a tal fine. :) buona serata.

Mk ha detto...

Ok...allora da Cuncetta:):)
Là ogni tanto qualcuno antipatico passa!:):)

gians ha detto...

moni, una volta tanto sarebbe divertente fare i nomi.:))

Mk ha detto...

E vai.:)Non puoi buttare la pietruzza impunemente.
Primo della lista .Uno a caso.Un certo Gians:):):):):P

Mk ha detto...

Mi si è appecondrito Gians.Bello della zia, dove stai?:):):)

gians ha detto...

moni, sto quì, non lascio un commento a vuoto. :))