mercoledì 23 febbraio 2011

Solo per una costola mi pare troppo




Leggevo da qualche parte che i maschi italiani, secondo una ricerca europea, sarebbero i meno coinvolti nella gestione domestica: solo uno su dieci, per esempio, porta l' immondizia nel cassonetto. Ne deriva che le altre nove volte c' è una moglie, una fidanzata o una madre che provvede, in un solo gesto, a confermare se stessa in un ruolo ancillare e a confermare il maschietto di casa nel ruolo del perfetto incapace che piscia sulla tavoletta del water. Sarò all' antica (nel senso che credo ancora, alla parità di diritti e doveri tra uomini e donne), e rimango quasi incredulo di fronte alla patologica sudditanza. Se gli ometti di casa continuano a ritenersi nel pieno diritto di trattare le donne come bestiole da compagnia, è anche perché il mondo pullula di donne che si ritengono tali.

12 commenti:

wildestwoman ha detto...

io non ne conosco, di donne così...

AlterEgo ha detto...

io le ho sempre evitate...

teddy ha detto...

Esistono mogli (in genere casalinghe, ma non solo) che sono addirittura gelose del proprio ruolo.Non credo siano animaletti di compagnia. E' solo che non vogliono altri tra le scatole, nella gestione del loro spazio. Che sia la posizione di un soprammobile, di un arredo, o lo svuotamento della pattumiera. Non generalizzerei. Anche perché esistono mariti più che collaborativi ma molto attenti a mantenere mogli emancipatissime nella condizione di cui sopra.
Amio parere, è solo questione di livello di maturità della coppia.

flyhigh ha detto...

E'una questione culturale, nel nostro paese le donne lavorano cucinano, lavano e stirano e gli uomini lavorano e si siedono a tavola. Al momento questa e'la norma, ci sono tante eccezioni che restano eccezioni.

Gians ha detto...

Ww, sfortuna mia manco io. ;)

Gians ha detto...

Alter, mi smentisci Ww? ne deduco che hai avuto modo di incontrarne.

Gians ha detto...

Teddy, probabilmente anzi sicuramente il mio post è monco, non perfeziona l'aspetto di cui giustamente parli e per questo ti ringrazio per l'integrazione. Vorrei comunque porre l'attenzione su quella parte sociale, composta da famiglie/unioni purtroppo manchevoli della minima idea di parità. Dici che molto dipende dalla maturità della coppia, rilancio dicendo che molto dipende dal livello di istruzione.

Gians ha detto...

Fly, il tuo contributo è prezioso, inquadra una situazione che senza rendercene conto capita ogni giorno in buona parte delle convivenze.

Mr. Tambourine ha detto...

Come la peste.

Gians ha detto...

Mr.Tambourine, benvenuto o benvenuta?

disASTRID ha detto...

Bravoooooo!!!

Devi vederlo, Nardi, è l'unico in casa che sa stirare una camicia (ma le portiamo comunque in tintoria!!!), ed è bravissimo con l'aspirapolvere sui tappeti!!!
Io cucino (lui in genere fa le grigliate di carne e pesce) perchè mi rilassa tantissimo...
Sinceramente non credo d voverlo "ringraziare" per quello che fa. Ognuno è giusto che faccia il suo in casa.

Gians ha detto...

Astrid, sospettavo che il Fra fosse un fanatico della camicia perfetta, (lo sono pure io) come pure un ottimo chef di secondi arrosto. Io in questo purtroppo incido in modo rilevante sull'economia domestica, per fare una grigliata di carne non bevo meno di un litro di birra. :)