martedì 16 novembre 2010

Due Maroni




Non tutti i giorni si ha qualcosa di interessante da dire, ma se la libertà di opinione e di parola è davvero uno dei princìpi fondamentali sui quali si regge la baracca della nostra democrazia, allora siamo seriamente nei pasticci e lo si deve dire.

12 commenti:

Efesto ha detto...

Ho la sensazione che in molti la lingua ce l'abbiano tutta blu !

Gians ha detto...

Efesto, mucche pazze?

wildestwoman ha detto...

il potere del popolo sta nelle sue parole, in fondo, in quel che mugugna

noi, qui, si mugugna un bel po'
e la libertà di mugugnare da fastidio a chi sa che non ne può avere il controllo

siamo schegge impazzite
nel nostro piccolo, possiamo far danni o dare un contributo alla libera circolazione delle idee

un tempo c'era chi scriveva sui muri, oggi ci sono i bloggers

non male, davvero niente male...

flyhigh ha detto...

La mia lingua passa dall'acido al dolce con molta facilita',solo che a volte confondo gli interlocutori ed uso il colore sbagliato

unernia ha detto...

e allora diciamolo, no?


:=)

Tess ha detto...

io sono al giallo andato a male

impollinaire ha detto...

ah è una lingua, pensavo qualche organo genitale marziano, o perlomeno non riuscivo a ritrovarmi, in base alla mia umilissima esperienza, e invece è una lingua, che poi anche se non è un organo genitale, spesso ci ha comunque a che fare, quindi mi sembra di poter salvare il mio intuito, seppur per il rotto della cuffia, ciao teppa

Gians ha detto...

Ww, un caro amico blogger diceva; muri puliti, popoli muti. I blog muti sono una orribile realtà, ma non posso biasimare chi ha deciso di interrompere.

Gians ha detto...

Fly, in sintesi soffri di un daltonismo linguistico, non darti pena siamo in tanti anche se non consola.

Gians ha detto...

Unernia, bentrovata siamo quì per questo.

ps, scusa la mia latitanza.

Gians ha detto...

Tess, una acidosi ancora più prorompente?

Gians ha detto...

Imp, sempre a pensare che io sia in malafede ehh? vecchio teppone che non sei altro! :)