martedì 27 luglio 2010

Sesso senza filtro




Al Fiuggi Family Festival si è parlato di rivoluzione telematica e dei rischi delle nuove tecnologie informatiche in mano ai minori. Personalmente, non mi convincono per nulla, gli adulti che si preoccupano per quanto un adolescente possa vedere o non vedere sul suo smartphone o pc domestico. Che la pornografia aumenti il rischio di diventare videolesi è cosa nota negli ambienti clericali e non, fortunatamente meno nota, in quelli in cui tra genitori e figli si parla più spesso di sessualità e di come affrontarla. Se questo non avviene non si vede perché si debba rivalere sui produttori delle "merci" di cui i loro figli hanno abusato. Non sono le nuove tecnologie il problema, ma i nuovi genitori ancorati al vecchio.

15 commenti:

Lucien ha detto...

Un problema che comunque sussiste. In molte famiglie i bambini, vuoi per mancanza di tempo dei genitori, vuoi per negligenza o scarsa conoscenza del mezzo, vengono lasciati navigare in solitudine senza alcun tipo di controllo. Personalmente fino a quando mio figlio non ha avuto una certa età controllavo ciò che faceva e guardava in rete, però visto che non sempre è possibile la via migliore è sempre il dialogo.

wildestwoman ha detto...

ti parlo col cuore in mano, da mamma e da insegnante
i miei alunni sono su fb (a casa loro), ho insegnato loro come si costruisce un blog (a scuola)
i pericoli ci sono, eccome
io stessa ho chiuso un account fb per problemi incredibili con una setta in cui ero inconsapevolmente incappata, dando fiducia ad un amico di un'amica
in due mesi aveva tutte le mie informazioni ersonali (mai date) comprese quelle sui miei figli
sono stata perfino minacciata, proprio puntando sul fatto che potevano avvicinare loro, prima di dileguarmi
sono spariti pure i loro account, quando ho cominciato a volerne sapere di più, per denunciarli
i pericoli ESISTONO

Gians ha detto...

Lucien, il tempo! che parola quasi inesistente, cosa è il tempo in relazione agli affetti, qualcosa da metter sulla bilancia della convenienza oppure un piacere da dedicare? se troviamo una risposta a questo allora davvero nulla sul tema di questo post potrà farci da alibi.

Gians ha detto...

Ww, i pericoli esistono e sono reali, anche se passi davanti alla mia edicola con i tuoi figli, credimi è pieno di copertine che potrebbero nuocere la loro sensibilità. Su Fb poi in questo caso mi sento di dire che nonostante non sia un estimatore del mezzo, non vedo per quale ragione si dovrebbe chiuderlo o limitarlo, tu per esempio sei uscita fuori appena ai capito con chi avevi a che fare, visto che quindi i pericoli è vero che esistono, e visto che non si può arginare il mare, allora l'unica via è il buon senso, e il capire quando qualcosa è talmente storta da stanne alla larga. Non tutta può essere farina dell'educazione, ,a buona parte lo è, se questo fosse solo una illusione, allora a me non resta da credere, come faccio da tempo, che molti nascono storti e non vi è modo di raddrizzarli.

Tess ha detto...

buon senso, dialogo, educazione, controllo. Fare i genitori non è facile, ma bisogna provarci

Gians ha detto...

Tess, e che in molti casi si prova a farlo fare ai nonni. Poi ci si lamenta. ;)

Arci ha detto...

SOLO UNA SANA E CONSAPEVOLE LIBIDINE SALVA IL GIOVANE DALLO STRESS E DALL'AZIONE CATTOLICA

Anonimo ha detto...

compaiono come ultimi commenti quelli del 12 agosto 2009...boh...
ciao
WW

Marcoz ha detto...

C'ho provato a convincere i miei ragazzi a guardare le donnine nude sulla rete ma niente, manco per le palle! Loro c'hanno in mente Tribals, Yughiho, quella roba lì, insomma.
Sarà che è presto…

Anonimo ha detto...

Le proibizioni hanno sempre ottenuto l'effetto contrario: cioè di far aguzzare l'ingegno per raggirarle....Un po' di controllo va bene ma la cosa più importante è conquistare la fiducia dei propri figli con un comportamento
adeguato, spesso non otteniamo nulla perchè predichiamo bene ma razzoliamo male :-)
http://specchio.ilcannocchiale.it

Gians ha detto...

Arci, quanta ragione hai, e noi che ci si doveva accontentare del postalmarket sezione intimo.

Gians ha detto...

Ww, ho visto, secondo me la piattaforma sta soffrendo il caldo.

Gians ha detto...

Marcoz, sei un padre ideale, vedrai che primo o poi apprezzeranno. :)

Gians ha detto...

Specchie, io razzolo malissimo, ma nel mio razzolare non ho bisogno di controllori, diciamo che basta non ledere i diritti altrui.

sam ha detto...

Una riflessione che condivido al 100%!