sabato 22 maggio 2010

Chiesa finanza e vigne




“... trovò il mondo sociale e materiale in rovina, e la sua missione fu di rimetterlo in sesto, non con metodi scientifici, ma con mezzi naturali...." Questo lo slogan adottato dalla Fondazione San Benedetto. Una sorta di Loggia mascherata da scuola di formazione sociale. Dubito tuttavia che il suo presidente, un certo Graziano Tarantini, elemento di spicco di Comunione e liberazione, presidente di A2A multiutility nata il primo gennaio 2008 con una capitalizzazione in borsa da 4 miliardi di euro, nonchè membro del consiglio direttivo del CDO compagnia nata da una intuizione di Mons. Luigi Giussani che, racconta la leggenda, durante una visita presso la vigna di un suo amico che non riusciva a vendere il suo prodotto ebbe l'illuminazione, e disse: Non sarà la vigna del signore, l'uva farà pure schifo, ma è sufficiente venderla ai nostri fedeli. Ecco una via per raggiungere il successo e contemporaneamente la salvezza dell'anima. Annotiamo quindi il nome di Graziano Tarantini, credo senza dubbi che, farà carriera.

5 commenti:

Arci ha detto...

leggo che preside SOLO il consiglio di sorveglianza di A2A. Magari, come prevedi tu, tra un po' ce lo troveremo davvero Presidente della grossa impresa quotata in borsa.

Certo che CL è una fucina di talenti. Meglio di altre "parrocchie" ....

reby ha detto...

è il solito, vecchio sistema
si riproducono tra di loro
si scaldano le sedie a vicenda
coltivano nel proprio orticello i loro talenti
tutto già visto
lo schifo del clientelarismo e della raccomandazione e del nepotismo
con l'aggravante che questi sono individui che pretendono di essere il faro dell'umanità
CL continua ad essere classista e protezionista per la propria grassa fauna
teniamoli d'occhio e segnamoli a dito
grazie della segnalazione

Gians ha detto...

Arci, sono certo nè sentiremo delle belle. l'economia del nord pare si muova sotto questo ombrello.

Gians ha detto...

Reby, certo non sto cercando di ritagliarmi una parte da fustigatore del malcostume, ma una cosa è certa, se mai sia stato un utilizzatore di sistemi clientelari, mai mi sarei sognato di erigermi a paladino di educatore sociale.

enne ha detto...

Non parlarmi di CL o mi viene l'ulcera.