domenica 7 marzo 2010

Ho un toro nelle mutande




Fatte salve le differenze, che per me esistono, tra uccidere per nutrirsi e uccidere per dare spettacolo e rispettare le tradizioni, in Spagna il dibattito è appena iniziato e sarebbero anche fatti loro, ma esiste un ma. Infatti il parlamentare del Pdl Enzo Raisi che -parole sue- respira tori fin da piccolo, possiede nel cortile di casa nientemeno che una arena privata, dove si allena con torelli in fasce. Ora per capire meglio chi sia il Raisi sono andato quì e leggo: Si occupa di violenza e maltrattamenti (?). Sarebbe quindi la persona giusta, da inviare in missione per convincere i tori ad arrendersi attraverso una civile conversazione. I vantaggi sarebbero almeno due, si garantirebbe la sopravvivenza del suggestivo rituale senza amareggiare gli animalisti e contemporaneamente si ridurrebbe quel fetore di sterco di toro, che ogni santo giorno porta in parlamento. Olè.

15 commenti:

Arci ha detto...

non ho una particolare simpatia per i cornuti ....

Efesto ha detto...

"... è che devi saperlo ammazzare il toro".
Che qualcuno prendesse a cornate lui!

Gians ha detto...

Arci, aspetta, chi ha parlato di cornuti e poi chi sarebbe? il parlamentare Raisi? ma no, che ne sappiamo del suo stato familiare.

Gians ha detto...

Efesto, davvero non sto prendendo una posizione a favore o contro tali manifestazione, che comunque non andrei a vedere, ma sul controsenso delle cariche parlamentari di questo tizio, sarebbe quindi uno così che, nelle varie commissioni che discutono provvedimenti in tema di violenza e maltrattamenti è tenuto a parlare? questo post altro non è che un modo per capire ancora meglio da chi siamo governati.

Tess ha detto...

questi qui si arrendono solo quando vengono incornati.
Que viva el toro ;-)

Gians ha detto...

Tes bella, ma ti immagini questo? non bastavano i baccanali, siamo arrivati alle tauromachie. Che un toro lo metta a novanta gradi.

amatamari© ha detto...

Essendo il nostro un fine etologo osserva li suoi torelli per poi individuare politiche efficaci a debellare l'aggressività italica che è risaputo nascere mediterraneamente insieme alla tauromachia.
Vabbè, io ci ho provato: vinco qualcosa?
:-)

Gians ha detto...

Ama, vinci tutta la mia simpatia per lo sforzo, ma questa già l'avevi in saccoccia. In ogni modo questa è un'altra dimostrazione che, sò forti sti romani. :)

Mk ha detto...

Ormai il toro lo considfero solo come segno zodiacale :il mio.CVChe mica lo sapevo che avevano st'anello che li faceva morire senza dolore.Dovrò stare attenta a non trovare sulla mia strada un torero molto alto...:)))
Cià:)
Mk

Gians ha detto...

Moni, sarai felice d'apprendere che in parlamento abbiamo un torero, roba non da poco. Nel tuo caso, ti devi solo augurare che non prenda il posto della Gelmini. ;)

Mk ha detto...

Gians...ti vedo molto prolifico:)))
Spero che il torero in questione sia almeno carino...:)

Gians ha detto...

Moni, evviva il proletariato dei post! quanto al torero no ti assicuro nulla, vai sul sicuro, scegli un blogger, corri meno rischi. :)

enne ha detto...

Ho avuto la sventura di vedere una corrida all'età di 15 anni: da allora giurai che non ne avrei viste mai più, e l'ho fatto.
Non serve parlamentare con i tori. Teniamoci Punta Raisi e scriviamo a Zapatero (qui molto quotato) affinchè abolisca quello scempio.

enne ha detto...

Per alcuni lui (Zapa) può tutto: pare cammini anche sull'acqua. ;)

Gians ha detto...

Enne, Lo slogan potrebbe essere Zapatero riformaci il torero! (cit) :)