domenica 27 dicembre 2009

Un post di pubblica utilità




Da amante del gioco degli scacchi, potrei mai accettare in regalo una scacchiera in cristallo? no! mai! Colgo l'occasione per scambiarla con qualcuno di voi interessato all'articolo. Fate i vostri giochi, no perditempo, ore ufficio.

28 commenti:

enne ha detto...

Fosse stata di legno ti avrei detto di sì, pur non essendo una giocatrice di scacchi.
Però da piccola sapevo giochicchiare a dama: fa lo stesso?
:)

enne ha detto...

Gians, il tuo feed, o come cavolo si chiama, non aggiorna i miei post: forse ce l'ha con me. :p

Mk ha detto...

Pure io a dama ma perdevo sempre.Ci apparamm?:))))

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

Anche piace giocare a scacchi; mai amate le scacchiere in cristallo. Sorry, devi cercare altroce LOL :-)))

Un abbraccio volante ma sempre con il cuore

Daniele

Marcoz ha detto...

Io cerco scacchiera e scacchi realizzati in sasso. Un solo pedone, però, deve pesare almeno dieci chili e gli altri pezzi di conseguenza: vorrei tenermi in forma non solo intellettualmente e poi, in questo campo, non sopporto l'idea di essere battuto dalle femmine (in questo "femmine" c'è un poco di disprezzo: si sente?).

Saluti

impollinaire ha detto...

adoro le scacchiere di cristallo, buon anno
mia luce isolana, che il 2010 ti porti tutto quello che desideri

Arci ha detto...

tanto valeva te la regalassero di ghiaccio, così il problema si risolveva da solo.

sei iscritto a scacchisti.it ?

Zelda ha detto...

mi spiace ,negata per qualsiasi gioco di società, e si' che mi piacerebbe mettere nel curricuolum scacchista!
Vado via un pò di giorni, e cosi' ti auguro un bellissimo 2010,tondo tondo!!
Un bacio

gians ha detto...

Enne, insomma, sono due giochi totalmente diversi, in ogni modo una scacchiera può essere un buon complemento d'arredo, meglio se visibilmente vissuta, cosa che il vetro non concede.

ps, avevo notato il fatto dei feed, vai a vedere che è successo.

gians ha detto...

Moni, l'ultima frase mi sfugge, ci apparammm dove? :))

gians ha detto...

Daniele, eppure speravo tu potessi darmi una mano, senti un pò in giro e fammi sapere. :))

gians ha detto...

Marcoz, ci sono femmine, che con uno schiaffo a me personalmente potrebbero mettermi k.o, io non le sfiderei a prescindere.

gians ha detto...

Imp, è nei momenti di difficoltà che spuntano gli amici, allora affare fatto, a te la scacchiera di cristallo, con cosa la vuoi barattare. :) Buon anno vecchia teppa. :)

gians ha detto...

, non conosco quel sito, ma ci faccio un salto, sia chiaro io gioco sporadicamente, mi diverto in genere con mio padre, gran bella mente. :)

gians ha detto...

Zelda, tutto sta nell'iniziare, poi gli scacchi non sono da inserire tra i giochi di società. Buon anno cara mia e un bacio a te. :)

Tess ha detto...

mi piacerebbe tanto, ma non so giocare a scacchi :-P

Ugolino Stramini ha detto...

è troppo tempo, amore,
che noi giochiamo a scacchi,
mi dicono che stai vincendo
e ridono da matti;
ma io non lo sapevo
che era una partita,
posso dartela vinta e
tenermi la mia vita.

Gians ha detto...

Tess, scusa capisco possa apparire amicante, ma qualche lezione privata, senza scopo di lucro io sarei disposto a dartela. :))

Gians ha detto...

Ugolo, non ho capito bene il senso del commento, anche se il brano in questione, dice quasi tutto. In ogni modo anche alice guarda i gatti.

Mk ha detto...

Apparamm nel senso di compensiamo a vicenda enne ed io...niente di particolare.A volte mi perdo nelle pieghe dei pensieri.In realtà la dama mi ha fatto ricordare i pranzi natalizi a casa di mia nonna materna, con una caterva di cugini,gli zii, il pranzo interminabile e mio cugino che mi batteva sempre tranne una o due volte che aveva pietà di me.Ricordo quei Natali meravigliosi,la gioiosa allegria e ho la totale e triste percezione che mia figlia è completamente sola,che non potrà mai serbare ricordi così perchè non ce ne sono.E' figlia di generazioni ritardatarie ,sparpagliate e scumbinate.Sob.

Gians ha detto...

Moni, ognuno di noi è figlio del suo tempo, mi pare inutile credere o sperare che i nostri figli possano rivivere i nostri stessi momenti di vita, tutto si evolve, rimane magari, a questo punto, solo un punto fermo da trasmettergli, ed è a mio modestissimo parere, la bellezza della diversità. Le famiglie possono assumere diverse forme da quelle da noi conosciute, ma questo non implica il fatto possano essere meno serene e felici. Cara Moni, non credo si possa fare altro.

Mk ha detto...

Eh già.Non si può far altro.E soprattutto qui, dove ormai da anni siamo abituati all'io speriamo che me la cavo.Sigla finale e titoli...:DDD 'notte

emma ha detto...

io scambio volentieri i miei regali (nessuno) con la scacchiera...
ci stai?

Capa_stuerta ha detto...

In molti hanno provato a insegnarmi il gioco degli scacchi. Nessuno ha mai avuto successo. Per me forse è un gioco troppo aggressivo ( o troppo intelligente?), io preferisco il sudoku :)
Però una scacchiera in cristallo potrebbe funzionare come sotto-pentola, centro-tavola o generico oggetto contudente in caso di bisogno...fossi in te me la terrei, non si sa mai :)
Baci baci baci

Gians ha detto...

Enne, sono felicissimo di donartela. :))

Gians ha detto...

Capa bella, il tuo suggerimento non è da scartare, anzi, in ogni modo le mosse base del gioco degli scacchi sono facilmente memorizzabili, altra cosa è invece saperci giocare, ti assicuro che io stesso non sono un ottimo giocatore. Baci. :)

enne ha detto...

La scacchiera di cristallo?
ma io ad un gioco di società preferisco la solitudine e il silenzio di un buon libro. Da brava asociale. :))

Gians ha detto...

Enne, gli scacchi sono un gioco davvero intimo, a momenti si sente frullare il cervello dell'avversario. :)