mercoledì 30 settembre 2009

Altezza mezza bellezza




In questo Paese è triste perfino avere ragione. Soprattutto se la ragione é così evidente, così scontata: poiché l' Italia è il solo paese europeo che accetta nel suo governo un partito fortemente xenofobo, dovremo accettarne i guai che ne conseguono. E saranno guai per tutti. In ogni paese europeo esiste un partito xenofobo. è fisiologico: raccoglie il voto dei cittadini più spaventati dall' immigrazione. Criminalizzare quei cittadini, non è mai saggio, ma sarebbe opportuno tenerli a bada. Una democrazia sana fa di tutto per non inserire quei voti nel gioco politico, mantenendoli in una sorta di esilio in attesa di tempi migliori. Così avviene in Germania, Francia e ovunque la destra di governo abbia politici all'altezza della sfida. Così non capita in Italia, dove la Lega non solo governa, ma essendo un partito portante della maggioranza e del suo progetto politico, ha avuto ministeri decisivi e si considera, giustamente, protagonista vincente del progressivo smantellamento dello spirito costituzionale, tra i cui cardini c' è la messa al bando del razzismo. Non poteva che finire così. Stupirsene o addirittura fingere indignazione, rende ancora più indecoroso e triste il nostro Paese.

30 commenti:

Mk ha detto...

xenofobo verso i suoi stessi simili, teorizzatore della superiorità della razza padana.Noi terroni finiremo come gli ebrei?
mah...nun ci penzammm:)

medita partenze ha detto...

sono d'accordo su tutto quello che hai scritto, forse, però, non bisogna smettere di stupirsi e soprattutto di indignarsi: non cambierà molto, ma ci mantiene vivi e con la mente attiva e rivolta verso la verità!
ciao supergians :))

Tess ha detto...

un partito xenofobo che comanda l'azione di governo (però mi sfugge il titolo )

Mk ha detto...

Per mantenere la mente lucida e attiva consiglio brain training del dott cavascima:))la mia età cerebrale è 20 anni:)Mò non lo so se è un bene o un male:)))
Comunque un pò di training lo dovremmo far fare a caldi,borghi e gli altri verdoni:può darsi che passino al livello superiore:australopiteco:)))))

Garbo ha detto...

Caro Gians,
io la Lega l’ho vista nascere, ero in una città del nord-est (non serve che ricordi che prima che apparisse la lega esisteva già la Liga veneta) quando il fenomeno cominciava a manifestarsi e l’ho vissuta con la mia peculiare sensibilità di “terrone”. Chi è il leghista? E’ fondamentalmente un conservatore (ex Dc e ex quant’altro), disilluso e amareggiato dalla corruzione e dal malcostume dei partiti della prima Repubblica, che cavalca l’onda del malcontento. E’ un tristo figuro spaventato da ogni novità, che protende per la salvaguardia di quel poco di benessere che è riuscito a crearsi. E’ uno pieno di diffidenza verso tutto ciò che non conosce, pronto a combatterla prima ancora di capirla. E’ l’imbecille che sta al bar dello sport (o dovunque ci si ritrovi) e nelle discussioni le spara grosse, ha giudizi tranchant, semplifica i problemi alla sua portata e gli da la soluzione che la sua pochezza intellettuale riesce ad esprimere. In tempi normali, naturali, un “leghista” sarebbe l’imbecille del bar, poco considerato, quello che le spara grosse, quello esagerato. In tempi anormali, come questi, il leghista è l’unico che esprime delle idee politiche, discutibilissime. Assurde, ma l’unico, gli altri sono tutti protesi a trovare la colla, il mastice, l’adesivo migliore per incollarsi alle poltrone che hanno conquistato. Dove la politica latita, il leghista è l’unico in grado di esprimere una soluzione, assurda, inadeguata, ma se non hai altro ti aggrappi a tutto.
Oggi il leghismo fa scuola persino qui fra noi nei blog, l’insulto e la discriminazione fanno da padroni nel dibattito, molte persone che erano note per la loro pochezza, per il loro abito da minus habens oggi vengono ascoltati, osannati e riveriti. E tanti altri ne riprendono il pensiero e lo diffondono, inconsapevoli, forse perché in questo modo si sentono considerati anche loro, perché si illudono di essere migliori di qualcuno, dopo decenni di frustrazioni. Non mi stupisco né fingo indignazione, porto solo avanti il mio personale disgusto per il fenomeno che perdura negli anni, stupito che questa pagliacciata sia diventata modello di governo del Paese.
Un saluto.

Lanza ha detto...

"Perché si illudono di essere migliori di qualcuno".Mi ricordano altre persone,queste ultime però democratiche al punto di insultare pesantemente chi non la pensa come loro.

gians ha detto...

Moni, trasformati in sapone per lavare le malefatte degli imprenditori del nord? non non ci posso credere. ;)

gians ha detto...

Mp bello, si ma dammi retta, io è da un pezzo che mi indigno, e di leghisti convinti continuerò a sentirne, che mi indigno a fare se è pure impossibile parlarci? ;)

gians ha detto...

Tess bella, il titolo sfuggiva anche a me, l'ho scelto pensando alle bassezze del pensiero. :)

gians ha detto...

Moni bella, appena dismetteranno l'elmo con le corna, se ne potrà riparlare. :))

gians ha detto...

Caro Garbo, è inutile dirti che il tuo commento lo condivido fino infondo. Scrivere sui blog, però non significa e mai vorrei si riducesse nell'omaggiarsi. Detto questo noi siamo spesso in sintonia, ma vorrei aggiungere che le "genti del bar" e le loro preferenze politiche, anche se non basate su vere conoscenze e informazioni, restano a pieno titolo voce in capitolo. Allora il problema dove può essere individuato se non in una più alta qualità del livello di istruzione? credo profondamente, che noi tutti in questo momento si sia ostaggi di una mediocrità istruttiva che inizia fin dalle scuole elementari, pochezza di diritto, mancanza assoluta di diritto civico. Ore di studio regalate tramite al concordato a materie che allo stato Italiano e ai suoi cittadini poco hanno a che spartire. Un abbraccio. ;)

Arci ha detto...

caro GIANS, scusa ma non ho capito il titolo ... sembrava così promettente ;))))))))))))))

capisc' a mme ;)))))))))))))))))

Paolo Borrello ha detto...

O.T.: ho scritto un nuovo post in cui ho scritto alcune mie valutazioni sui commenti al precedente post "Servono a qualcosa i blog?" e se lo ritieni opportuno sei invitato a leggerlo ed eventualmente a commentarlo.
Ciao a presto.

Leftorium, il blog Riformista ha detto...

Beh, nel mio caso allora è tutta bellezza... 187cm di tenerezza. In olio d'oliva :D

Capa_stuerta ha detto...

Ecco, io quella fetta di popolazione lì la temo molto.
Più che stupirmi o indignarmi mi fa veramente paura. Proprio perché ho in testa la stessa immagine di Tess...

Baci tesoro

Garbo ha detto...

Caro Gians,
omaggiarsi? Ma se siamo in ottobre, al massimo ottobrarsi ;-) Non vorrei aver dato, piuttosto, l’impressione di aver identificato il leghista con la bassa scolarità, non è vero (Calderoli, Maroni, Castelli e Gentilini sono laureati, Bossi è diplomato); per me la bassa scolarità non coincide con l’incultura, conosco molti laureati e professori di qualcosa che, magari sanno tutto della loro materia, ma che non si può dire che abbino cultura (dove per cultura non intendo semplicemente quella che puoi trarre dalla lettura di qualche libro ... ma qui il discorso sarebbe piuttosto go). Mentre, al contrario, è per me un piacere il dialogo con persone senza molta scolarità, ma con molta esperienza di vita.
Rinnovo il saluto.

gians ha detto...

Arci caro, io mi riferivo all'altezza in senso figurato. :))

gians ha detto...

Paolo, appena posso arrivo.

gians ha detto...

Left caro, non dirmi che hai anche i baffi e un ramoscello d'ulivo in mano. ;)

gians ha detto...

Capa cara, va bene il titolo lo ho buttato giù con poca convinzione. ;))

gians ha detto...

Caro Garbo, vedi ora io ti immagino impegnato in lunghissime discussioni con i vecchietti della bocciofila del tuo paese. ;))

Anonimo ha detto...

Allora io mi sento doppiamente triste (la tua tristezza più la mia) perchè non posso non darti ragione.......Ciao :-))
Specchio

Garbo ha detto...

A bocce no, ma sapessi certe partite a scopone e a tressette (il tutto senza doppi sensi), come stimolano le discussioni ... dovresti provare anche tu ;-)

Andrew ha detto...

Ciao, complimenti per il blog. Ti va uno scambio link? Fammi sapere sul mio

http://andreainforma.blogspot.com

MK ha detto...

Inizialmente effettivamente il titolo trae in inganno:sembra la favola dell'ottavo nano smarrito e ritrovato sulla strada del colpo di stato...:un certo brunettolo di montalcino...:)

gians ha detto...

Caro Garbo. sono anni che sono iscritto alla associazione reduci e combattenti d'Italia, e non scherzo. ;)

gians ha detto...

Specchie, si ma basta tristezza, sta arrivando il we, e voglio star bene. Vi farò ridere, promesso. :)

gians ha detto...

Andrew, grazie! ma conosciamoci prima, non sono persona da una botta e via. ;)

gians ha detto...

Moni cara, quello mi si perde ovunque. :))

enne ha detto...

Lega?
Se dovessi dar voce ai miei pensieri mi arresterebbero per calunnie (peraltro giustificate).