mercoledì 28 gennaio 2009

Facebook e politica




Non bastassero i vari Ballarò, Porta a Porta e Gira la ruota, non bastassero i sondaggi, non bastasse la conta dei pacchetti di voti da portare in dote, adesso i politici più in voga competono tra loro su Facebook, gareggiando in numero di "amici". Chi non fosse pago della facciocrazia televisiva, può ritrovare sul computer le stesse facce già replicate fino all’allucinazione su tutti i telegiornali. Del ministro Brunetta è disponibile, in rete, una versione di primo mattino appena sveglio e dal pelo lungo, come se l’abuso facebookiano gli avesse tolto il sonno, e del suo volto non rimanesse, per Facebook, che un’edizione di terza o quarta scelta. In questo sforzo stremato c’è qualcosa di patetico e insieme di eroico. Per ogni essere umano ? perfino per gli attori ? l’obbligo di esibizione crea esaltazione ma anche squilibrio, mortificazione, dubbi esistenziali: per questo gli attori più capaci e sensibili (e i più bravi) cercano di dosarlo, se possibile di centellinarlo. I politici no, quasi tutti si sentono costretti alla tracimazione di sé, alla replica quasi folle del poco o del tanto che hanno da mostrare. Più li vedo, anzi più li rivedo, meno capisco se è un’incosciente vanità a muoverli, oppure un superiore spirito di sacrificio.

73 commenti:

Monica ha detto...

Credo che loro siano votati al sacrificio che la sovraesposizione comporta.Non credi che sia oltremodo positivo anche il vederli in pose non comuni?Anche lo scatafascio fisico del politico deve essere pubblicizzato a dovere,in quanto decreta per fiducia l'umanizzazione del politico stesso.Questo per tutto il popolo dei seguaci feisbuchiani.Io sono a-social network e dunque uso il metodo Littizzetto:invece di rimirarli su feisbuc,per renderli più
(dis)umani del normale li penso mentre fanno la pupù.:))))
Buonasera col botto,a quanto pare:)))
Mk

Tess ha detto...

e se ti viene la disgraziatissima idea di diventare amico di uno di loro, sai pure quello che fanno minuto per minuto

Tess ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
cuncetta ha detto...

Li muove il semplice esibizionismo e la smania di denaro.
facebook poi..è la nuova piaga sociale.

di questo post mi piace tutto.
testo, immagine e musica.
pensa te..
:D
bacio

Efesto ha detto...

Dopo averti letto mi sa che mi cancello da facebook.
:(

Espressione ha detto...

non capisco perchè vengono tutti sul mio fb a commentare questi politici..cosa vogliono? meno gli rispondo e più vengono..ieri Bossi mi chiedeva se secondo me è migliore l'antico toscano o l'extra vecchio per il dopo cena..bha..
eSp.

medita partenze ha detto...

è che adesso fare politica è diventato uno stress...
ehehe, ribadisco la mia diffidenza per facebook, confermata dall'assalto di politici, nani e ballerine: chi può scappi e si (ri)tuffi nei blog!!!!!!
notte, ràga :))

gians ha detto...

moni, fai benissimo, certo cu vedo molta illusione in chi pensa di farseli amici, anzi non illusione ma la certezza che che sia ridicolo annoverarli tra i propri. :)

gians ha detto...

tess, tranquilla al massimo conosci quello che fa il suo portaborse. :)

gians ha detto...

cuncetta, sicura di essere capitata sul blog giusto? :D

gians ha detto...

efesto, magari puoi stare attenta alle frequentazioni. :)

gians ha detto...

esp, se ti chiede da dove è meglio aspirarlo, io avrei la risposta. :)

gians ha detto...

mp, conoscevo la tua posizione, ma volevo portare la discussione non su chi lo usa per quello che è nato, ma solo per farsi ulteriore propaganda. notte.

Monica ha detto...

Pensa che pure il cardinale di Napoli sta su feisbuc e ha esaurito tutti i contatti.5000 mi pare siano.Purtroppo nell'era mediatica il must è quello e per i nostri politici sempre in campagna elettorale e sempre alla ricerca del consenso personale è stato un facile approdo.Purtropp non possiamo prescindere da ciò ma possiamo evitare di massificarci come pecore.Ho sentito che ne faranno un film ad episodi girato da giovani registi.Mah.
Comunque stasera sto comm te ieri:na frantumazione di ossa arti e capa.:)Ergo emigro:):)Buonanotte:):):)
Mk

cuncetta ha detto...

e se non sono sicura di stare nel posto giusto..dove dovrei esserlo??
:D

gians ha detto...

moni, se puoi resisti, intendo al dolore muscolare, per tutto il resto lascia stare, se solo dovessi ricevere un invito a fare amicizia con un chi che sia solo a scopo politico, mi farei una idea più precisa del sistema perverso in cui anche solo per moda sarei capitato e quasi imprigionato. notte cara. :)

gians ha detto...

cuncetta mia, :D

gians ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Chissà forse a muoverli é solo una patetica idiozia congenita :-)))

la bislacca ha detto...

Torno a ribadire: "ragazzi, tornate sulla retta via"!

ps. io stessa, che entro nella mia pagina fb una volta ogni sette/dieci giorni, ho un politico fra gli amici.
Pensa te...
:-)

Mario ha detto...

Anche per "Galatea" ho utilizzato Facebook. La possiamo considerare un politico?
:-)
Mario

impollinaire ha detto...

chissà cosa c'era scritto in quel commento cancellato dall'autore, vivrò sempre col desiderio inappagato di saperlo, ehi chi diventa mio amico su face book?

gians ha detto...

daniele, o semplice opportunismo. :)

gians ha detto...

bisla, ora ci metti la pulce nell'orecchio. :) voglio il nome. :D

gians ha detto...

mario, beh sappiamo bene che prima di tutto lei è una donna in gamba, la leggo da da anni e non riesco a vederla diversamente da un blogger sublime. :)

gians ha detto...

imp, che dici se per rimanere amici ci limitiamo ai blog? :))

medita partenze ha detto...

"gli ho mandato l'amicizia"... già la prima vittima è la lingua italiana :-)))

bp ha detto...

sottoscrivo il commento di tess...
amici mai su Fb!!

Monica ha detto...

Che poi l'amicizia è un concetto che col passare del tempo ha assunto (comm è bello stu vocabolo:)un significato molto relativo e non si distingue più tra conoscenze ed amici .Quelli veri, dico,con cui -come si dice a Napoli-"si spart pure 'o suonnn":)
Abbraccio :)
Mk

Garbo ha detto...

Caro Gians,
per quanto riguarda i potici i giornalisti, credo che scambino l'autentica democrazia politica e sul versante informativo con la possibilità di chiunque di poter dire la sua in un commento (spesso monitorato e inserito con riserva). E questo già da solo ci dice a che livello è scaduta la democrazia e la libertà di pensiero. Poi, si sono accorti con ritardo che tanta gente non frequenta più i consueti mezzi di informazione e i non usa i consueti luoghi di incontro, ma usa la rete. E fondamentalmente Facebook (almeno in questo momento). Persino il papa ha ringraziato dio per averci regalato internet (roba da non credesi). Sono sempre più sconcertato.
Un saluto.

gians ha detto...

mp, mandare l'amicizia come un pacco postale, per come la considero io ci vorrebbe un pacco assicurato e scortato. :))

gians ha detto...

bippina, mi ricorda il titolo di una canzone. per il resto buio assoluto, non uso il mezzo. :)

gians ha detto...

moni, spartire anche il sonno rende bene l'idea. sono un sostenitore della amicizia vecchio stile, anche se frequentando i blog non nego che ne possano nascere anche delle belle vere e sincere, in ogni modo continuo a contarle sulle dita di una mano o al massimo due. :)

gians ha detto...

garbo, da sempre mi è stato detto che Dio usa le coscienze per comunicare con noi, ora se davvero anche il papa ammette che internet è un bene per per la gente e addirittura scomoda il suo datore di lavoro, significa che magari non disdegna anche lui qualche visita su agli inferi di you porn. :)

impollinaire ha detto...

ma sì ma sì mamma mia come prendi tutto sul serio

Tess ha detto...

comunque la foto dice tutto :-D

Espressione ha detto...

Gians il toscano non si aspira..
ma volendo si può spegnerlo dove e come dici tu:))
eSp.

Cleide ha detto...

Rimasi sorpresa nel sapere che un personaggio politico di mia conoscenza, persona seria e affidabile come poche, fosse su facebook.Chiaro che poi non fosse lui a seguire il network. Alla mia perplessita mi sentii rispondere "ora la politica si fa anche su facebook". Io a volte mi chiedo se sto nel mondo o ancora sotto un cavolo.((

gians ha detto...

imp, è la prima volta che mi viene detta una simile affermazione. :))

gians ha detto...

esp, pare ottimo anche per le emorroidi. :))

gians ha detto...

cleide cara, sei al mondo eccome, e a queste cose ci si deve abituare, se come vedi anche il vaticano sdogana internet per fare comunicazione, si vede che le sedi reali dove farla, appaiono delegittimate anche a chi invece dovrebbe rappresentarle. un caro saluto. :)

gians ha detto...

tess, li immagino in questo modo, vecchi rozzi e incapaci di utilizzare strumenti moderni, eppure talmente ruffiani da far credere che ne siano in grado. :)

Arci ha detto...

ma tu, caro Gians, ci sei su Facebook?

gians ha detto...

arci, caro al momento fb non mi avrà, ma non per questioni pregiudizievoli verso il mezzo, solo per una vera e sincera voglia di preservare il poco di privato che mi rimane. :) un caro saluto.

la bislacca ha detto...

Taradash, Gians.
Più giovani politici radical-liberali che stanno dando vita ad una formazione politica che si renderà autonoma rispetto al PdL.

Per Impo: sei amico mio, su fb. :-S

Monica ha detto...

...e sono amicizie non virtuali ma reali se sai scremare il vero dal falso.Le fondamenta sono diverse.Scusa la latitanza ma ero impegnata in una conversazione tra amiche.:D
Tanto per restare in tema!!!:):)
Mk

gians ha detto...

bisla, avevo perso di vista il taradash, anche se ha un nome da detersivo iraniano, ora cerco di capire che combina. :) notte cara.

gians ha detto...

moni, sai ce avevo il leggero sospetto? dico della conversazione tra amiche. :) notte.

Mio Capitano ha detto...

E alla fine facebook fece splash.
Mi sta venendo la voglia di vedere che mazza c'hanno da fare in quel posto tutti. Forse si guadagnano soldi a palate. Forse ti pagano la social card decuplicata senza fare la fila alla posta. Mi sta venendo il dubbio di trovarmi impaludato nelle retrovie senza sfruttare le opportunità del progresso. za-zà.

Monica ha detto...

Eh...quanto ce piace chiacchierà...:)M'ero pure scordata di spegnere il riscaldamento!!!!:)))
Buonanotte:)
Mk
p.s.:il detersivo iraniano mi mancava...Dove lo potrei trovare?sai con l'uranio arricchito i panni sono ...luminosi!ahahahaha:D

gians ha detto...

capitano, fatti un giro, a me devo dire ha lasciato parecchi perplesso, ma perchè mai dovremmo limitarci, subito dopo è semplice eliminare l'account. :)

gians ha detto...

moni, i panni è meglio lavarli in casa con prodotti nostrani. :) notte cara.

Efesto ha detto...

Passo per un saluto, sono in partenza.... un bacio ;)

Marcoz ha detto...

La seconda che hai detto, Gians.
Ma il sacrificio non è il loro.

ilMaLe ha detto...

IO sono un po' (forse troppo) preso da facebook. Ma è un modo per cazzeggiare un po'. E questo cazzeggio mi ha distorto dal cazzeggio dello zapping televisivo. Meglio creare la pagina di Francesco Saverio Borelli (altro che Brunetta) su FB che guardare il grande fratello o feccia simile.

astrid ha detto...

Madonna...ma quanto sono tristi? Poi credo che per molti il profilo non sia originale, ma gestito dai ragazzi dell'ufficio stampa, etc.

Monica ha detto...

Invece di luminosi avrei dovuto dire ..radiosi!!!!:)))))
Per l'energia alternativa che ne dici di un Pannella solare?°_°
IHIHIH
me ne vac:)
Mk

gians ha detto...

efesto, stammi bene spero tu sia di ritorno a breve, egoisticamente parlando. :)

gians ha detto...

marcoz, di ingenui leccaculo molti di questi politici ruffiani nè hanno a bizzeffe, basto promettere loro un qualche lavoro e gli tengono buoni come cagnolini.

gians ha detto...

leo, ma allora tu hai trasformato il cazzeggio quasi in un lavoro, questa è altra cosa e brunetta nè sarà contentissimo. :)

gians ha detto...

astrid cara, non ho dubbi che sia così in moti tra quei dinosauri hanno difficoltà ad usare anche un bancomat. :)

gians ha detto...

moni, meglio di no quello fa troppi scioperi della fame. :)

Monica ha detto...

Già.Alla fine se magnerebbe pure il sole!:)))))io invece la pizza:)))))))))

la bislacca ha detto...

Detersivo iraniano??
:-)))
Ma come ti vengono?
Magari è anche un buon detersivo, e lava via lo sporco. ;-)

gians ha detto...

moni, sai che da ragazzino davvero piccolo a dire il vero, guardavo Pannella con una certa ammirazione? i tempi del divorzio e delle battaglie sociali a cui i radicali di quel periodo tenevano tanto, erano per me motivo di curiosità crescendo nè ho continuato ad ammirare certe idee, ma non i metodi con cui le si è volute portare avanti. scusa il papiello semi-serio. :)

gians ha detto...

bisla, semplicemente senza pensare troppo a quello che scrivo, come ora per esempio. :))

Monica ha detto...

Gians...dato che siamo coetanei ma io sò cchiù vecchia 'e te di ben tre mesi:)come non potrei non condividere questo tuo commento con un padre accanito sostenitore dei radicali e ancora attento ascoltatore di radio radicale?:)))))e come non dire che è estremamente vero che ancora oggi il pannella e la bonino esercitano un fascino straordinario?:):)))hai sfondato una porta aperta.Che poi se vogliamo parlare degli anni di Craxi...:))

gians ha detto...

moni figurati, mio padre navigava nei comodi mari democristiani, e io magari condizionato cercavo derive sovversive in quei luoghi, le mie poche idee e confuse, in ogni modo non sono mai state pericolose per nessuno e oggi come allora mi piace esplorare e cercare di capire, sapendo bene che le idee buone stanno in più menti, a prescindere dalle ideologie. notte. :)

IL LAICISTA ha detto...

E pensare che secondo qualcuno internet sarebbe un orrore, che strano...

Monica ha detto...

Ho appena finito di cucinare i friarielli che con i democristiani ci vanno proprio bene.:)Abbiamo fatto lo stesso iter a quanto pare,ma di quei tempi la minestra era quella.
Gran bel pezzo Miles Davis.A quest'ora ci sta bene proprio...:)
Buonanotte:)
Mk

gians ha detto...

laicista, si vede che non nè ha ancora scoperto l'utilizzo. ;)

gians ha detto...

moni buongiorno, se cuncetta legge dei friarielli ti piomba in casa. :)

sam ha detto...

Ammetto che quello che patisco maggiormente sono gli spottini al telegiornale. Insopportabili...
I motivi di questa sovraesposizione mediatica? Non saprei, sono molto lontani dal mio pensiero.