martedì 1 aprile 2008

Strade


Avviare il player


Iniziare una strada senza mai guardarsi indietro, l'unica cosa che voglio sapere non è dove porta ma che non abbia una fine, la paura di doverla ripercorrere al contrario quasi sempre è il principale ostacolo che devo superare.

30 commenti:

NicPic ha detto...

le strade come quella che hai postato sono la mia passione, non farei altro che fotografare strade che si perdono all'orizzonte, così. E poi, sweet home alabama, grande scelta!

eta-beta ha detto...

Anche se sembra impossibile è una strada in cui perdersi, immersi nella passione di un tempo senza fine.

gians ha detto...

nic, fotografarle ci sta, ma forse la mia principale occupazione sarebbe percorrerle, tutte le belle cose della vita come ti ho detto mi rimangono impresse nella mente e non sempre mi va di esibirle. :)

gians ha detto...

eta,credo che la passione stia alla base di tutto, un individuo libero può decidere di mettersi in marcia su un percorso che tutti ritengono impossibile e che per questo manco iniziano, ma se l'individuo ci crede e ci mette la passione qualsiasi risultato arrivi è esattamente quello che si voleva in partenza, cioè andare avanti e godere quanto più possibile delle novità. :)

vulvia ha detto...

Eccoti, rilinkato! Ultimamente mi sembra di percorrerle come in un deja-vu. :)

gians ha detto...

vulvia, be...niente di grave direi. In qualche caso ritrovare qualcosa di già visto ma piacevole non guasta, soprattutto se nel tempo interviene qualche fattore di cambiamento che ti aiuta a vedere in modo diverso, o il diverso sta in quello che vedi.

benvenuta sotto il mio nuovo ponte. :)

cuncetta ha detto...

Com'è che sto camminando da un pò e davanti non riesco ancora a scorgere nulla?
Intanto di tornare indietro non se ne parla nemmeno.

egine>gians ha detto...

io non zapere ezttamente coza tuo
pozt zignifica, ma domando mio zio
sigmund,lui spieka tutto molto bene,
fiorze tu tirkhio non folere pagare il ritorno??

gians ha detto...

egine, Freud mi fa un baffo, manco lui potrebbe capire che non ho soldi per il biglietto di ritorno.
Ti prego fammi aiutare da tuo zio. :))

gians ha detto...

cuncetta,allora anche per te non resta che andare avanti. mi torna in mente forrest gump, lui è tornato indietro ma quanta vita si era portato appresso.

ablar ha detto...

io sto ferma
immobile
la donna immobile
ho un sonno inaudito ...
buongiògìans

p.s. la foto mi dice che c'è un po' di tasso d'umidità per le mie ossa ... mmmmmm!

NicPic ha detto...

gians: La fotografia per me è un modo di "fissare" per sempre un ricordo e prolungare un'emozione. Ciò non significa che non sia d'accordo che la meglio cosa è percorrerle quelle strade.

bp ha detto...

ciao gians... io sono bippina!!!!!

buon nuovo luogo..

'o munaciello ha detto...

sì, ma che bel baschetto :)

gians ha detto...

ablar, chiaro che hai sonno, con tutto il baccano che fanno gli idraulici non puoi riposare, secondo me ti ci vuole proprio un strada simile da percorrere godendo della calma e del silenzio solo il fruscio del vento.

gians ha detto...

nic,tu le "fissi" per me la fotografia è diventata in certi periodi una "fissazione" la fotografia mi ha distratto da quello che succede intorno, le voci gli odori i sapori di un luogo sono essenziali, girando con la fotocamera a tracolla almeno io tendo a concentrarmi troppo su quale fotocamera usare o quale ottica, tralasciando tutti gli altri sensi. :)

gians ha detto...

grazie bp, il link bippina ti piace? :)

gians ha detto...

cirobello, dove lo lasci tutto il resto? guarda che bella casacca che tengo. :)

bp ha detto...

yes, me gusta assaje :))

gians ha detto...

bene bp, allora lo lascio come sta, a dimenticavo sono geloso della tua padronanza nelle lingue. :)))

ablar ha detto...

mi ci porti Gians?
oppure ... mi organizzi tu il viaggio?
anche me lo offri, già che ci siamo ... e per favore, puoi cancellare per un attimo tutte le faccende a cui sono chiamata?
che dici?
:)))
mon dieu de la france e de l'itali mess assièem!

gians ha detto...

ablar sono collegato in remoto con te, ora ti faccio un reset delle faccende, per il viaggio bastano delle buone scarpe da atletica pantaloncini e maglietta che lì fa parecchio caldo.

anche tu con le lingue stai messa bene:))

emma ha detto...

buonasera, innanzi tutto ringrazio per il sostegno e poi, concordo sulla perplessità della paura del ritorno, tornare è bello anche, sai gians? certo non è bello come scoprire ma ha un certo fascino, come quello di riguardare le stesse cose viste con un occhio diverso...
notte, gians.

gians ha detto...

emma, sono fermamente convinto che la luce dei nostri occhi sia correlata a quanto di nuovo possano vedere, a ogni novità o cambiamento loro si illuminano a prescindere dalla loro età fisiologica.

e comunque io ti voto peggio per te. :)
notte emma.

ablar ha detto...

... gli occhi oltre la cecità del ...

NicPic ha detto...

Gians: fai come me, usa una compatta! :)

Marcoz ha detto...

Olà!
Buon blog, Gians.

gians ha detto...

ablar, ???

gians ha detto...

fatto nic, in effetti va molto meglio. :)

gians ha detto...

grazie marcoz.