venerdì 18 aprile 2008

Fili

Scambio volentieri le catene
per fili sottilissimi.
In questo gioco, sono stato portato dentro
da cuncetta, lei è adorabile, quindi non posso tirarmi indietro.

  • Mi piace la coerenza, anche quando si cambia idea.
  • Mi piace la velocità.
  • Mi piace amare.
  • mi piace essere amato.
  • Mi piacciono le garsoniere.
  • Mi piacciono le storie di contrabbando.
Questo è il regolamento:
- indicare il link di chi vi ha coinvolti
- inserire il regolamento del gioco sul blog
- citare sei cose che vi piace fare e perché
- coinvolgere altre sei persone
- comunicare l'invito sul loro blog


Ecco le mie nomine.

Medita partenze
Vulvia
Ugolino

Per farmi perdonare gli dedico
questo brano.



13 commenti:

barbara ha detto...

Beh, cinque su sei le condividiamo ... (bella la musica)

medita partenze ha detto...

azzibus, 6 l'avevo trovate,ora ne devo trovare altre 6 di cose che mi piacciono in questo mondo schifo?
vabè, per gians questo e altro :-))) (ci penso e torno tosto)

egine ha detto...

ugolino è uno che sa perdonare!!:)

gians ha detto...

barbara, provo ad indovinare, non condividi le "garsoniere". Neanche io lo faccio, la mia non la presto mai. :)

gians ha detto...

mp, torni tosto, nel senso di tostato per la fatica di trovarne altre 6? vebbé ti faccio uno sconto,dimmene solo 5. :)

gians ha detto...

egine, è uno dei suoi tanti pregi. :)

medita partenze ha detto...

sempre tosto.. altro che paperelle, ma lasciamo stare :-)

allora, rimandando per un primo elenco a: http://i400colpi.ilcannocchiale.it/post/1875015.html, andiamo a continuare:

1. annusare, odorare, per avere ogni sensazione delle cose (a volte si rischia, ma spesso ne vale la pena)

2. scrivere - qualsiasi cosa, dai telegrammi di condoglianze agli atti ufficiali, a lettere personali: per molte persone sono uno scrivano come Felice Sciosciammocca (cfr.) :)

3. cammminare: sempre e dovunque, preferibilmente in montagna

4. esplorare: quando sono in una città nuova mi piace perdermi e ritrovarmi, a volte avendo anche delle vertigini niente male (come a gennaio a Tokio, ad esempio, o in una città dell'africa)

5. stare solo - a fare cose - pensando e ripensando, meditando (cit.) e scomponendo, talvolta con un taccuino in tasca

6. pormi problemi (come dicevo nell'altro elenco da LU, non vi stupite, se fossi normale non avrei aperto un blog!).

me la cavai? (invio senza rileggere)

gians ha detto...

mp, direi di si, perdersi e ritrovarsi, mi garba assai. :)

cuncetta ha detto...

Ho una "leggera" perplessità sulla velocità. Mentre provo proprio un'idiosincrasia per le garconiere.
Soprattutto per la tua.
:D

Per il resto non posso che essere d'accordo.
Già.

vulvia ha detto...

Da te mi lascio incatenare volentieri! :)

bp ha detto...

ahahah ugolo incatenato a filo doppio!!!!

bella song :)

gians ha detto...

vulvia, solo perchè sai cche i miei sono fili sottilissimi. :)

gians ha detto...

bippina, questa volta ugolo l'abbiamo messo in croce. :)