venerdì 10 dicembre 2010

Pezzi di




Grondano i sospetti di inciucio, da parte di un' opposizione tiepida che accusa loro stessi componenti di rinuncia ai princìpi, in nome di un presunto realismo o lungimiranza istituzionale. Cerco di capire, ascolto amici preoccupati ma la mia stanchezza mi impedisce di consolarli anche perchè è attribuibile in gran parte a un’opposizione politica sfiancante e inutile, che pure quando dovrebbe dimostrarsi vera alternativa di governo, perde i suoi pezzi per strada. Non sarei sincero tuttavia se non dicessi che un clima meno livoroso, in questo paese già isterico di suo, non mi dispiacerebbe. Che le ondate viola, i fanatismi estremi, l’indignazione trasformata in monumento perenne, sono cose delle quali ormai diffido tanto quanto dell’ipocrisia e dello stile simulatore del potere italiano.

13 commenti:

sam ha detto...

Chiedi un poco di pacatezza, comprensibilmente...
E pensa che stiamo per affrontare, probabilmente, l'ennesima campagna elettorale...

wildestwoman ha detto...

insomma,qui non si colpevolizza chi compra, ma l'opposizione che è tiepida, non i venduti, ma le ondate viola (di sdegno)

l'alternativa all'uomo ricco, forte e tricazzuto non esiste, rassegnamoci

ci dovremo accontentare di galantuomini onesti e poco telegenici
non faresti cambio, tu?

Alberto ha detto...

Sono sulla tua stessa lunghezza d'onda. E tutto ciò potrebbe sfociare in un'apatia generalizzata.

Gians ha detto...

Sam, giammai pacatezza! quella lasciamola a Veltroni con i dovuti insuccessi. Vorrei proposizione e compattezza, condivisione di intenti, e se manifestazione di popolo ci deve essere sia fatta in modo chiaro e netto, non cavalcando i cavalli altrui, penso agli studenti o agli operai fiat.

Gians ha detto...

Ww, in questo specifico caso chi si vende è molto peggio di chi compra. Non ho nessuna remora nel dirlo. Quindi a mio avviso direi che il tuo assillo contro il potere di una sola parte politica stia sovrastando la ragione.

Gians ha detto...

Alberto, qualcuno disse che gli italiani amano farsi guidare, un'altro, a me più caro parlava di uomini al balcone nel maggio francese. Ora dico che tra le due una via di mezzo tra bombe e apatia deve esistere.

Anonimo ha detto...

Ci mancava solo il mercato delle vacche...e concordo sul fatto che chi si vende ha maggiori colpe!
Ma come abbiamo fatto a metterci in questa situazione? perchè li abbiamo votati di là e di qua!
Un po' di professionalità, consapevolezza del mandato ricevuto..neanche più pretendo intelligenze illuminate!
Speriamo nei Re Magi visto che è periodo:)
Pronta

Arci ha detto...

caro GIANS, fino a che la sinistra dirà di dare soldi a tutti senza toglierne a nessuno (magari illudendoci con la lotta all'evasione), qualsiasi persona dotata di un minimo di sale in zucca capirà che non è possibile. E voterà per la destra. Se oggi aggiungiamo che Tremonti ci sta traghettando fuori dalla crisi senza le rovolta che accadono nel resto d'Europa, dobbiamo solo augurarci che resti fino al 2012 (almeno).

Se cade B e i mercati internazionali ci chiedono il 2% in più sul nostro debito pubblico, qui finiscono i soldi per la cassa integrazione e iniziano gli incendi di auto per strada. Altro che soldi alla lirica !!

Aspetto il 14 incrociando le dita.
;)

Cami ha detto...

Abbastanza stanca anche io. E molto amareggiata, cosa che in generale non è da me, che cerco sempre di trovare nelle cose negative la spinta per fare meglio. Non lo so, vedo tantissima superficialità intorno a me, gente che giudica sapendo poco o nulla, e mi chiedo come fare per farli capire. Per la prima volta ho seriamente pensato di andare via, poi mi è passata, ma resta tanta delusione.

Gians ha detto...

Pronta, i re magi sono gli ultimi su cui confiderei. ;)

Gians ha detto...

Caro Arci, bentrovato! io però tengo le dita sciolte.

Gians ha detto...

Cami, per trovare qualcosa di diverso dovresti trovarti un eremo. ;)

nicbellavita ha detto...

Mio malgrado penso che Arci non abbia tutti i torti, anche se un B-bis mi farebbe venire una crisi di orticaria.
Il mercato del bestiame non è una novità, e fa schifo ora come allora.
Sono sincera: non seguo più la politica.