lunedì 22 novembre 2010

Impiccatevi




Stiamo lavorando sulle carceri, per dare condizioni dignitose ai carcerati, dato che l’eccedenza di presenze rispetto ai posti disponibili ha portato anche di recente a diversi suicidi. Disse Berlusconi qualche tempo fa. Maroni rispose: "Abbiamo una valutazione negativa sull’impatto che avrebbe il disegno di legge. Questo provvedimento è peggio di un indulto, visto che gli effetti non sarebbero una tantum, ma varrebbero sempre" Se il ministro dell’Interno, aprisse qualche stanzetta del Viminale troverebbe almeno 400 braccialetti elettronici chiusi sotto chiave. Il Viminale li acquistò dalla Telecom con l’entrata in vigore del decreto legge numero 38 del 2 febbraio 2001. L’acquisto o meglio noleggio, con un contratto con la Telecom che costò una cifra pari a circa 110 milioni di euro e valido fino al 2011. Ma la media di utilizzo non supera i dieci braccialetti l’anno. Resto in attesa dell'elenco di Maroni stasera a casa Saviano.

14 commenti:

Efesto ha detto...

Non avranno mica un ciondolo con una farfalla? Altrimenti sapremmo dove sono finiti ....

Cami ha detto...

Dopo fatemi sapere.

sam ha detto...

Bravo. Non sapevo questa cosa. Grazie.

Cami ha detto...

Comunque tu stai diventando la mia fonte di ispirazione ... Ora ceno e poi elaboro un post. Di questo argomento volevo parlare da tempo.

Gians ha detto...

Efesto, troppo facile e poi a palazzo Grazioli si è visto che i controlli latitano. Tuttavia l'argomento è inquietante, basta che ti dica che il carcere della mia città, oltre a invadere uno dei luoghi più belli e panoramici di Cagliari, possiede il triste primato di suicidi. Eppure da quelle celle si vede il mare.

Gians ha detto...

Sam, sempre felice se apporto qualcosa.. grazie a te.

Gians ha detto...

Cami, tu la tua fonte la hai: è la mente e io ho capito che gira molto più velocemente della mia. Sarò felice di leggere il tuo prossimo post. E' tutto tuo: io faccio quel che posso.

Cami ha detto...

Mi sa che ci penso domani ma un pezzo sul senso della pena lo scrivo. Grazie per il complimento. Non penso di girare più di te.

Anna Esposito ha detto...

Il titolo del post riassume l'unica alternativa possibile alla condizione disumana dei detenuti nelle carceri italiane. ciao Gians!

Arci ha detto...

il problema carcerario non si risolve né con i braccialetti né con le collanine. Ma neanche con un indulto ogni 3 anni. Ci vogliono più carceri.

Ieri una ragazza è stata assassinata dall'ex che aveva già provato a farla fuori, era stato arrestato ma stava ai domiciliari. Uno che fa un tentato omicidio gli eroici magistrati lo tengono ai domiciliari !

Ci vogliono nuove carceri, anche private come in USA, che si mantengano con i lavori forzati. Altrimenti ci possiamo parlare addosso ed attendere il prossimo suicida.

ilMaLe ha detto...

L'elenco di Maroni era un po' propagandistico, ma l'idea c'è stata. E la puntata e passata via con alti e bassi. Voto 6,5

Gians ha detto...

Arci, non sono un esperto, ma le carceri è cosa risaputa sono piene di tossicodipendenti, o comunque di persone che scontano pene minori, furti, scippi, insomma disperati. Quindi non sono altre carceri che servono, ma istituti di recupero.

Gians ha detto...

Leo, Maroni ha colto l'occasione, e quando gli ricapita uno spot elettorale da 10 milioni di spettatori.

Gians ha detto...

Anna, per un certo periodo ho prestato servizio di volontariato presso un carcere minorile, la situazione è davvero tragica.