domenica 24 ottobre 2010

Pulizie vaticane




Benedetto XVI “segue con paterna attenzione le preoccupanti notizie provenienti dal territorio di Terzigno” Questo è quanto si legge in una nota papale inviata al vescovo di Nola. E' confortante sapere che al santo padre stia a cuore la questione rifiuti in Campania. Ma come è possibile: che quasi sei milioni di cittadini, per cui lo stato in media annualmente spende 0,25 centesimi pro-capite per lo smaltimento dei rifiuti, pari a 24 milioni di euro, non sia possibile vivere in condizioni almeno simili a quelle di circa mille cittadini dello Stato Vaticano? si chiede corrucciato il pontefice. Quindi giù a recitare ave maria e padre nostro, non sia mai che alla Campania, in questo modo arrivino i quattro miliardi di euro all'anno che i contribuenti -anche campani- sborsano loro malgrado pure per la nettezza urbana tra le mura vaticane.

6 commenti:

wildestwoman ha detto...

gli paghiamo pure gli inutili insegnanti di religione...

Cami ha detto...

Questa volta invece dell'esercito ci possono mandare le Guardie Svizzere...

Arci ha detto...

Ehanno fatto anche il sinodo anti-israeliano. sti stronzi

Gians ha detto...

Ww, soldini sonanti, ora tutti a carico dell'otto per mille.

Gians ha detto...

Cami, si ma quelli hanno a disposizione solo alabarde; che fanno spalano la spazzatura con simili armi?

Gians ha detto...

Arci, quella vena li, la hanno da secoli, per loro è impossibile occultarla.