giovedì 14 ottobre 2010

Oltre i sessanta andate a badanti




Gli anziani non possono fare scelte decisive per il Paese. Chi siano gli anziani per Beppe Grillo è presto detto: sono gli over sessanta. Come ho già anticipato a Federica, e a conti fatti, una simile opportunità mi leverebbe dall'impiccio del voto -per me unico vero momento di democrazia- tra meno di vent'anni. Ma Grillo è grillo, il suo movimento, il grillismo, lo sosterrà anche in questa ennesima e strampalata richiesta. Il populismo ha una sua data di nascita: il 1895 anno in cui Gustave Le Bon pubblicò "La psicologia delle folle" manovrarle senza mai mettersi in gioco per davvero è il mestiere di Giuseppe Piero Grillo, nato nel 1948, sessantaduenne. Il populismo è roba nefasta proprio perché fa leva sulle insicurezze della gente, a proprio vantaggio. E dire che Grillo odiava internet.

22 commenti:

Devarim ha detto...

condivido condivido ...

wildestwoman ha detto...

il fatto è che, essendo 62enne, sa bene che non è più in grado di intendere e volere
parla con cognizione di causa

io invece lavorerò fino a 65 anni
morirò in cattedra e farò ammattire i miei futuri alunni con le mie mattane da demente senile...
(bella prospettiva, neh?)

flyhigh ha detto...

Le urla continue di Grillo hanno rotto anche me, pero' per quanto mi riguarda ogni mezzo e'lecito per liberarci da Silvio, anche fare il lavaggio del cervello a chi ancora lo vota

Cami ha detto...

Quello che dice Grillo va considerato al netto delle provocazioni fini a se stesse. E siamo in quel campo. Io semmai porrei un limite d'età alla possibilità di candidarsi in Parlamento, visto che c'è un limite persino per i Cardinali in Conclave.

federica sgaggio ha detto...

Candiderò mio figlio.
Undici anni.
Cervello fresco, elastico, sveglio.

Efesto ha detto...

Grande la citazione di Le Bon, Chapeau Tutor ;)

Gians ha detto...

Devarim, mi hai tolto un peso!

Gians ha detto...

Ww, sai quale è il guaio? il grillo pesca a volontà nel catino della istruzione e nelle sue falle becca un sacco di pesciolini colleghi tuoi. Insomma l'intellighenzia data in prestito alla precarietà.

Gians ha detto...

Fly, sono sempre stato contrario alle pentole a pressione alle marmellate e alla centrifuga. Detto questo i lavaggi di cervello, al pari dei clisteri del ventennio, mi paiono stessa cosa.

Gians ha detto...

Cami, parli di una proposta "Grilliana" risalente al primo Vday, una cosa magari su cui discutere, anche se non vedo motivo per cui una persona che gode di un consenso elettorale elevato, debba, solo per motivi anagrafici essere eliminato a priori. Potrei farti l'esempio di una Montalcini al ministero della salute, che con i suoi 100 e passa anni, ora come ora sarebbe più lungimirante dell'attuale Sacconi.

Gians ha detto...

Federica, intanto benvenuta. Poi fammi una cortesia chiedi a tuo figlio quale dei gormiti avrebbe intenzione di nominare ministro degli esteri: siamo nelle sue mani.

Gians ha detto...

Efesto, grazie! ma trattasi di colpo di culo, leggevo semplicemente qualcosa sul suo conto. :)

Efesto ha detto...

Faccio parte di quella generazione che è sempre fuori tempo. All'inizio del nuovo secolo ero troppo giovane, dovevo fare ancora la mia gavetta e ora, solo dopo 10 anni, sono troppo vecchia, bisogna fare largo ai giovani.
Eppure, e qui è la grande contraddizione del sistema italiano, noi quarantenni siamo ancora considerati "giovani dirigenti".
Ma non è mai l'età giusta?

Gians ha detto...

Efesto, no cara mia non fai parte di una generazione: ma di una classe. Mi spiego meglio visto che probabilmente stiamo nella stessa situazione, mi pare che infatti alcuni quarantenni italiani ma non solo, siano diversi da noi. Un esempio per tutti: un medico quarantenne figlio di un primario, un figlio di dirigente Rai, oppure, un Lapo Elkan qualunque. Lo vedi che non si tratta di tempo genericamente descritto ma di quale tempo si vive, nel senso quasi araldico.

Efesto ha detto...

Se è così, e non ho motivi per non essere d'accordo con te, sai che ti dico: che se casomai, e la cosa è improbabile, riuscissi a trovare prima o poi la strada giusta, nessuno mi può bloccare a 60 anni, a meno che io non dia segni conclamati di demanza.
Trovo che sia un'idiozia porre limiti anagrafici, soprattutto perchè in questo paese le persone normali entrano nel mercato del lavoro in età molto avanzata, sempre ammesso che ci entrino prima o poi.
Conosco 60enni intelligenti e 30enni idioti. Esiste un valore che in Italia è stato completamente dimenticato: il merito.
Su questa riflessione vado a schiaciare un pisolino, sai, a noi anziani a una certa ci cala la palpebra.
'Notte ;)

Gians ha detto...

Efesto, sei certa che con una riflessione del genere riuscirai a prendere sonno? io te lo auguro. :))

Arci ha detto...

La versione grillista del cretinismo è questa: siccome G da comico si è tramutato (complice l'età) in ridicolo, e solo così fa ancora ridere qualcuno, inventa il movimento di quelli che pagano ancora 20€ per andare a sentirlo.
Così di recente ha comprato casa di lusso in Svizzera.

AlterEgo ha detto...

Con l'idea (nobile) del largo ai giovani si è già finito per mandare in parlamento prestanomi e mezze calzette. Già, il populismo è roba nefasta.

Gians ha detto...

Arci, se non ricordo male ha lasciato sul fondo della costa smeralda il suo ex yacht. Alla faccia dei suoi emuli.

Gians ha detto...

Alter, mezze calzette rende bene l'idea. :)

Cami ha detto...

C'è una componente di retorica e di populismo nel porre un limite di età alle candidature e tu lo hai colto facendo l'esempio della Montalcini, su cui non posso che darti ragione. Diciamo che è più che altro una provocazione e che punta a scardinare quel sistema per cui uno si siede sulla poltrona e non si alza per anni, oppure a evitare che chi prende decisioni sia scollegato dalla realtà attuale. Sono consapevole che il problema è a monte e sta nelle persone a prescindere da sesso età e anche dal colore politico...

Zelda ha detto...

ho sempre seguito Grillo superficialmennte ..odiava Internet?ma io ricoprdo una sua 'conferenza' di una decina di anni fa, in cui esaltava Internet..mi son persa un passaggio?