martedì 10 agosto 2010

Obolo




"I beni della Chiesa non sono fini a sé stessi ma sono al servizio della comunità cristiana e dei poveri e dei bisognosi: ad affermarlo, questa mattina, l'arcivescovo di Genova e presidente della Cei, cardinale Angelo Bagnasco" Prendiamo per esempio la ripartizione dell'otto per mille. Nel 2004 leggo che dei 984 milioni di euro assegnati alla Chiesa, solo 195 vengono destinati ad opere caritative: meno del 20%, mentre la quota destinata per le esigenze di culto (catechesi, tribunali ecclesiastici, manutenzione e rinnovo degli immobili, gestione del patrimonio) è del 46,5%; del 33,6% quella per il sostentamento del clero. A proposito di sostentamento del clero, il Bagnasco intasca circa 150 mila euro netti all'anno.

9 commenti:

Cami ha detto...

Sabato era il mio compleanno, ed ho chiesto a mia madre di portarmi a Roma. Dato che era un pezzo che dicevamo di voler vedere la Cappella Sistina, siamo andate ai Musei Vaticani: una bellezza che mi riempie ancora gli occhi. Uscendo, mi sono ripromessa che dopo quello che avevo appena visto non avrei fatto l'anticlericale per un mese. Tutto questo per dire che per rispondere come si deve a questo post dovrò aspettare settemnbre. =)

rip ha detto...

immagino che Bagnasco sia cittadino del Vaticano, chissà se anche nella loro dichiarazione dei redditi c'è la possibilità di devolvere l'otto per mille allo Stato italiano. Avrebbe un che di poetico.

Arci ha detto...

che sia anche lui un bisognoso ?

Gians ha detto...

Cami, questa tua frase: "Uscendo, mi sono ripromessa che dopo quello che avevo appena visto non avrei fatto l'anticlericale" mi ha lasciato perplesso, mi sono detto, vuoi vedere che una stana sostanza impregna gli ambienti clericali? e si, perchè anche alle alte gerarchie vaticane, che hanno visto un pò di tutto, è capitata la stessa cosa.

Gians ha detto...

Rip, oltre che poetico sarebbe remunerativo. :)

Gians ha detto...

Arci, di certo lo è, ma non di vile denaro. ;)

flyhigh ha detto...

Ribadisco..l'Italia e'il paese delle contraddizioni...per fortuna non devo devolvere niente a nessuno e cmq non darei nulla alla chiesa cattolica...
a proposito,sono credente!

Gians ha detto...

Fly, ma io adoro i credenti,anzi a dire il vero sono invidioso di loro, tuttavia non posso fare a meno di esporre il mio pensiero per quanto riguarda la critica nei confronti, di chi, ai credenti dovrebbero fare da guida.

sam ha detto...

Il buon e umile ex cappellano militare prende quella cifra? Me cojoni. Con rispetto parlando.