martedì 11 maggio 2010

Dei dubbi




Il futuro vice sindaco della mia cittadina, (almeno così lui si proclama) è anche il padre di due giovani figlie entrambe suicide, una delle quali mia collega in una piccola esperienza editoriale. Al netto dei pregiudizi, fossi padre non avrei il coraggio d'essere tanto sorridente. La vita continua, questo è vero, ma avrei lasciato spazio al dubbio..

ps, su questo post ci metto la faccia.

31 commenti:

enne ha detto...

Problemone: il padre di due figlie suicide, a spanne, dovrebbe ritirarsi in un monastero per il resto dei sui anni.
Non c'è giudizio morale: solo logica deduzione.
Evvai: tu e Nichi avete lo stesso parrucchiere: è ufficiale.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

E vai!!!!!! Ti si vede finalmente! Lascio alle donzelle però il parere estetico :-)))

quanto al tuo futuro vicesindaco, certo non potrà vantare di avere una famiglila compatta e felice..... Due figlie suicide sono una tegola durisssima. Certo non conoscendolo e non avendo vissuto la sua realtà familiare non mi sento di dire che possa avere delle responsabilità. Chissà forse proprio per ricominciare si dà alla politica. Se fa bene o no questo é un altro paio di maniche. Certo che se fosse uno di quei padri che pensa e pensava alla carriera e c'era per tutti tranne che le figlie allora il discorso avrebbe un altro risvolto.

Cmq visto che ci metti la faccia lol, sindaco quantomeno moralmente rinviato a giudizio per comportamento improprio...

eta-beta ha detto...

Ciao Gians ! ..sarebbe facile dire "ma che se ride !" Ma anche io lascio spazio al dubbio di fronte a tanto dolore..

Arci ha detto...

conosco il tipo: è impermeabile al dolore ... tutto scivola sull'enorme ego.

rebirth010 ha detto...

non conosco quest'uomo
chi l'ha votato magari non la pensa come te
non esprimo giudizi, se non quello estetico (d'obbligo):bella lampada! ;)

egine ha detto...

Certo una percentuale paurosa, in una sola famiglia,
vediamo se come sindaco riesce a far meglio!!

metropoleggendo ha detto...

questo post è agghiacciante.
no Giansino non per la foto (quasi quasi vengo ad amsterdam!) ovviamente.
per carità, a tutti il diritto di andare avanti nella vita, ma fossi in lui più che spendere soldi in campagne elettorali farei un abbonamento intensivo ad un comodo lettino da psicanalista

rebirth010 ha detto...

sei ad amsterdam? bella città!
ci facciamo una partitella a scacchi, nella piazzetta dell'hard rock cafè? la prox volta che ci torno, però...

impollinaire ha detto...

visto l'argomento e anche l'impatto con la tua faccia reale, l'incantesimo si è rotto e non riesco a fare il pirla, ma quanto tempo è passato da queste morti? e quanto spesso sorride?

Gians ha detto...

Enne, ho scritto questo post per sondare i vostri pareri, e il tuo in qualche modo mi conferma che non sono l'unico a pensarla in questo modo.

ps, avevo già scritto del mio parrucchiere. :)

Gians ha detto...

Daniele, la tua seconda ipotesi è quella più probabile, infatti sto parlando di un politico di vecchia data. In ogni caso di certo non sto a dare le responsabilità a chicchessia, di queste due tragedie.

Gians ha detto...

Eta, carissima bentornata, lo fai su un post non facile, su cui si rischia facilmente di dare giudizi, infatti come te sono e resterò nel dubbio.

Gians ha detto...

Arci, ipotesi plausibile, e se così non fosse ti assicuro che maschera molto bene un suo eventuale dolore interiore.

Gians ha detto...

Rebirth, fai benissimo a non esprimere giudizi, come ho detto anche io m'astengo dal farlo.

ps, si la lampada è caruccia. :)

Gians ha detto...

Egine, può essere, è possibile quindi si innalzi la media dei suicidi tra i miei concittadini.

Gians ha detto...

Metro, non saprei, magari quello che fa e cioè buttarsi anima e corpo in politica, è tra i suggerimenti del suo psicoanalista, è quel sorriso perenne, che a me lascia perplesso.

ps, troppo gentile, che faccio, prenoto anche per te? :)

Gians ha detto...

Rebirth, non al momento sto ancora a casa, si parla di fine giugno, quindi per il tuo programma sei ancora in tempo, e io una partita a scacchi davvero non la nego mai a nessuno. :)

Gians ha detto...

Imp, non volevo suscitarti questo, guarda per farti tornare il sorriso elimino almeno la mia foto. Tornando seri, tra le due tragedie saranno passati 15 anni, l'ultima e cioè la ragazza di cui parlo nel post, è morta da poco più di un anno.

Zelda ha detto...

è difficile dare un parere, mi fido di quello che dici tu, che vedi questa situazione da vicino (mi piace la tua faccia)

unernia ha detto...

la mia deformazione professionale mi porterebbe a fare un bel po' di domande per cercare di vederci chiaro.
di certo, l'unica cosa chiara in questa vicenda è la faccia che ci hai messo su. una bella faccia davvero, complimenti! ;=)

Gians ha detto...

Zelda, in realtà mi sono spinto pochissimo in qualsiasi giudizio, anzi praticamente non mi sono sentito di darne, ho solo insinuato il dubbio, sull'opportunità.

ps, gentilissima.

Gians ha detto...

, non dirmi che se una strizzacervelli? guarda, male che vada al tizio candidato posso indirizzarlo da te.

ps gentilissima pure tu. :)

unernia ha detto...

ahahahah, no ma ho sempre avuto la tentazione di strizzarne tanti (sono una giornalista in realtà, per caso più che per vocazione)

rebirth010 ha detto...

certo che quegli occhi...chi stavi fulminando?

Gians ha detto...

Unernia, non cambia nulla potresti cambiare mestiere, mi pare tu ci sia portata a fare domande. :)

Gians ha detto...

Rebirth, in realtà devo prendere un monitor più grande, questo è il segno che gli anni avanzano. :)

Tess ha detto...

una storia terribile

metropoleggendo ha detto...

Giansino a dire la verità potrei essere più contenta di un invito nelle tue terre e nelle tue spiagge

Gians ha detto...

Tess, vero! fino a poco tempo fa potevo leggere gli articoli di V. pubblicati sul piccolo giornale di paese. Le fini improvvise sono ancora più inspiegabili delle altre.

Gians ha detto...

Metro, ma per quello quando vuoi basta che mi scrivi le tue date disponibili.

metropoleggendo ha detto...

Giansino non mi tentare che io ho il cedimento facile