martedì 25 maggio 2010

Cerusici




"In sostanza manca totalmente il sano principio di autorità sacrificato sul pericoloso terreno conciliare della collegialità che ha dato troppo potere alle conferenze episcopali".
Ecco questo è il pensiero di don Davide Pagliarani, Superiore della Fraternità Sacerdotale San Pio X. Per una strana associazione di idee, mi sono poi venute in mente le parole di B. : "piu' poteri al premier, cosi' non posso operare". Dimenticavo il don Pagliarani afferma nello stesso articolo delle bestialità, che per leggerle ci si deve tappare gli occhi da quanto spaventano.


28 commenti:

metropoleggendo ha detto...

mi sono dovuta tappare ripetutamente gli occhi, il naso e la bocca per leggere quella schifezza.
non mi soprende che ci si lamenti di eccessiva democrazia in un sistema che non si fonda su quella. dall'altra parte invece, sul versante B, la lamentatio non è costituzionalmente sopportabile

Reby ha detto...

il PRINCIPIO di autorità non è mai sano, specie se il vertice della piramide, per DOGMA, è infallibile..

Reby ha detto...

è un lefebvriano, che ti aspettavi?
questi aborrono la teologia della liberazione e il concilio vaticano II
inutile leggere cosa dicono, sono loro fuori dalla storia e sono destinati a rimanerci, i fondamentalisti...
lui ha la faccia da mastino
come userà il suo testosterone?

Gians ha detto...

Metro, sulla questione dei cimiteri chiusi agli infedeli, ci sto ancora arrovellandomi, magari non è del tutto sbagliato, di sicuro non del tutto giusto, dove è andata a finire la carità cristiana?

Gians ha detto...

Reby, si avevo notato la sua appartenenza alla linea lefebvriana, ma quando parla i fedelo lo ascoltano come un parroco, certo nè io e tantomeno tu stiamo a sentirlo, ma queste sono istigazioni che un popolo di ferventi cattolici fa sue, già gli immagino a darsi di gomito e dire: "vedi uno che ha le palle!"

Efesto ha detto...

Per fortuna ci sono alcuni - pochi - teologi illuminati [di solito considerati filosofi dalla Chiesa, tanto che i loro testi nelle librerie appaiono nella sezione filosofia e non religione], che sostengono che il problema vero sia l'assenza di dibattito interno, il tradimento dello spirito del vaticano II, l'arroccamento nel dogma che aumenta la distanza tra la gerarchia e i fedeli.
Ma, si sa, viviamo in uno di quei periodi storici fin troppo ricorrenti in cui si avverte irrefrenabile l'avvento di un capo carismatico che ci illumini la via e ci risolva i problemi.

Reby the witch ha detto...

"vedi quello?
ti farebbe la messa in latino, voltandoti le spalle
ti brucerebbe sul rogo come strega, se sapesse cosa fai...
niente sesso se non per procreare (capito?)
gli ebrei e gli omosessuali al confino, con un segno di riconoscimento
le donne? a casa a fare figli e la calza"
bbrrrr...che paura!
w le streghe!
abbasso gli inquisitori del terzo millennio!

metropoleggendo ha detto...

continuo a non capire come il concetto di democrazia si possa sposare con quello di sistema religioso basato sulla rivelazione e su un incarico (quello di guidare la chiesa) in teoria ricevuto direttamente da cristo. insomma non può essere un concilio a decidere se i divorziati possono comunicarsi: lo può dire solo paparatzi dopo che cristo glielo ha sussurrato in un orecchio

Mk ha detto...

Ma quello ci crede davvero nelle cose cghe ha detto? secondo me o vivono in un altro secolo e li paracadutano ogni tanto per non far arrugginire la macchina del tempo o li scongelano dall'ibernazione.Non c'è altro anche se la svolta autoritaria in tempi di deriva come questi, è inevitabile e credo auspicata da chi vede nella restaurazione di un potere forte l'unico modo per riportre le masse all'ordine e all'obbedienza.Ormai è solo questione di tempistica.Il resto è gioco delle parti.

Gians ha detto...

Efesto, sapevo delle tue ultime letture, un giorno che ti capita, perchè non ci scrivi su un post? personalmente nutro sempre qualche diffidenza da chi, magari più filosofo che cattolico, voglia impartire trattati partendo da una base e un credo che evidentemente esclude ogni altra possibilità sulla nascita e evoluzione umana. Questo credo sia un grosso loro limite.

Gians ha detto...

Reby, infedele che non sei altra! cosa vai a dire? tu a quest'ora dovresti essere a letto, consapevole che domani ci sono da arare i campi. ;)

Gians ha detto...

Metro, la stessa democrazia cristiana si basava sugli stessi metodi, non si vincevano le elezioni se un chierico non appoggiava il candidato. Credo davvero che non ci sia altra istituzione meno democratica di quella ecclesiastica.

Gians ha detto...

Moni, la chiesa cattolica non affrontava periodi di debolezza come questo, credo da prima del secondo concilio, è chiaro che gli integralisti a questo punto vedono il papa, sminuito dai suoi poteri e per questo spingono, si accalcano a chiedere la testa di chi mette in dubbio la parola del loro signore in terra.

Reby the witch ha detto...

cosa vinco se ti vengo a visitare una ventina di volte al giorno?
ma perchè non ti trasferisci su wordpress, così son più comoda?
comunque, prima di andare a nanna, consiglio vivamente un interessante articolo su pontifex, riguardante l'assoluzione della SANTA inquisizione
tutto da ridere
(vedi post chez moi)
quel posto è una miniera di corbellerie integraliste
(son sicura che piace alla cricca di redcacca, che daranno l8 per mille alla santa chiesa cattolica romana e apostolica: ccheccuuuloooo)

Mk ha detto...

Di fondo c'è uno scollamento di tutti da tutto:ognuno è preso dal proprio mondo e loro sono solo atrroccati a difendere il fortino.In questo sono anacronistici e completamente fuori dalla realtà.Cominciassero a spezzarsi un poco le coscetelle e e fare davvero quello che pubblicizzano negli spot dell'8 x 1000 per non parlare della scomunica dei pedofili e delle scuse ufficiali a coloro che hanno abusato.prima di parlare di rispetto dei comandamenti pensassero a ripassarli per benino.
Va bene come invettiva ?:)

Gians ha detto...

Reby, naturalmente quel sito è mia fonte di ispirazione da tempo, non senza però incontrare difficoltà a valutare tra fede vera, -che io non capisco cosa sia, e per questo rispetto- e la tifoseria fatta di persone che non capendo e non ponendosi la domanda, preferisce scegliere il conformismo dettato dalla via più semplice da percorrere. Vuoi mettere, la chiesa promette la salvezza dell'anima dopo la morte, la stessa resurrezione è a portata di tutti, assassini e pedofili compresi, a patto ci si penta. Con questi presupposti, il successo è garantito da millenni.

Reby the witch ha detto...

vivere pensando a meritarsi una vita eterna, castigando corpo e mente, frustrandosi per tutto il tempo per i sensi di colpa?
no, grazie
hic et nunc: voglio vivere, prima di morire, e non morire dentro, vivendo

tanto lo so che la pensiamo uguale, ma ci tenevo a mettere la mia scarna folosofia nero su bianco, ad imperituro ricordo
(the witch)

Mk ha detto...

Gians...la retata da Enne non è andata bene:ho infatti lasciato un commento che ti invito a leggere.Poi mi fai sapere....

Gians ha detto...

Moni, quasi sempre poi arrivo a parlare di buon senso, ognuno può rimanere arroccato dove gli pare, anche su uno specchio se si riesce. Un conto naturalmente sono però le persone timorate da dio e un conto quelle che invece pongono la propria coscienza a disposizione altrui. le prime si giustificano sotto l'ombrello cattolico, le altre scelgono sulla loro pelle. La differenza non è poca cosa.

Gians ha detto...

Reby, non scherzare, questo tuo commento potrebbe essere fulminato dall'altissimo. Battute a parte, sono in tanti, me compreso, a non rendersi conto di quanto si possa fare del male a tenere i paraocchi perennemente sul viso.

Gians ha detto...

Moni, ho letto e sto ancora ridendo, con Enne a breve servono le mazzate, ma poi non è manco detto che a lei non piacciano. :)

Efesto ha detto...

Non credo che ci farò mai un post, non sarei in grado di sintetizzare in poco spazio, soprattutto perchè sto in fase di elaborazione.
Quando scrivevo che stavo facendo delle scoperte elettrizzanti leggendo questi testi mi riferivo proprio allo scardinamento di alcuni dogmi, primi tra tutti quello di adamo ed eva, del peccato originale, dell'anima separata dal corpo e proveniente direttamente da dio senza nessun concorso dei genitori. Pensavo a come vengono affrontati i temi dell'evoluzione della specie, della nascita dell'uomo, dell'equivalenza di tutte le religioni rispetto alla ricerca della verità ultima.
Quindi non c'è nessuna verità rivelata e inconfutabile "che esclude ogni altra possibilità sulla nascita e evoluzione umana".
Di conseguenza il papa non è infallibile, e molte di quelle dottrine che ci hanno condizionato sono solo sovrastrutture umane (e quindi fallibili) che sono servite alla gerarchia per sottomettere i fedeli attraverso quello strumento fenomenale nella sua minacciosità che è il senso di colpa.
Ma sto andando a ruota libera Gians, scusami, mi sono lasciata trasportare ...

Mk ha detto...

Non avendo molta fede scelgo la mia pelle.E lo so che non è di poco conto.Pago ogni giorno.Per il resto mi fa piacere aver strappato un pò di risate:da quano manco io avete perso gli smile.Certamente saranno stati quei tre lestofanti di Totonno, Gigino e Ciccio a sottrarli,ma non preoccuparti:prima o poi riusciremo a catturarli.:))))
Mi hanno segnalato la loro presenza in giro per blog...:)))
Buonanotte:)
Mk

enne ha detto...

Quoto in toto Reby, essendo strega anch'io.
Il mastino lefebvriano ha detto che la chiesa di oggi tiene l'uscio aperto per non scontentare nessuno.
Bene: che lo chiuda una volta per tutte, quell'uscio.
Se Dio c'è credo non abbia a che fare con questo inquietante potentato clericale.

Gians ha detto...

Efesto, di cosa ti scusi? spero sempre in commenti come questi, sono linfa vitale. La ricerca sul creato, la voglia di conoscere e sapere è sempre stata la molla che ha spinto l'umanità a dividersi tra creazionisti e evoluzionisti. Naturalmente in questo raffronto, i secondi hanno lo svantaggio che la loro parola, per natura deve essere confortata dalla scienza. La tolleranza di cui parli quindi e fino a prova contraria deve essere l'unico metodo possibile per un quieto vivere tra le "forze" in campo.

Gians ha detto...

Moni, in qualche modo hai ragione, ci sta qualcosa in giro per i blog, che ha inquinato l'atmosfera, non saprei se i nomi che fai sono quelli giusti, ma qualcuno in mente io l'avrei, Reby un accenno lo ha fatto. Ma poi arrivi tu e tutto come per incanto è chiaro, si deve tenere lontana la malinconia e la tristezza, anche quando si parla sul serio. Bacio.

Gians ha detto...

Enne, porco miseria, non speravo in un tuo commento, e manco a farlo apposta hai dato ragione ad altri e non a me. :)

Tess ha detto...

ma più poteri? No, dico