mercoledì 13 gennaio 2010

Tonnellate di tonnellate




Grazie al sistema Sistri sarà possibile ricostruire con precisione la filiera dei rifiuti campani. E' l'obiettivo che si pone il ministro dell'Ambiente Stefania Prestigiacomo, con il nuovo sistema di controllo della tracciabilita' dei rifiuti, presentato oggi alla stampa. L'astuto marchingegno, tutto informatizzato, prevede il monitoraggio di una massa di rifiuti pari a 147 milioni di tonnellate l'anno. Poichè la produzione giornaliera di rifiuti, è pari a circa 8 milioni di tonnellate, a conti fatti, l'imponente sistema Sistri monitorerà i rifiuti di circa 18 giorni all'anno. La spazzatura è cosa nostra, i sacchetti putridi faranno il loro trionfale rientro a Napoli, trasportati da compattatori tirati a lucido e accolti dalla Prestigiacomo in persona. Seguirà un commovente discorso sull'immigrazione, la nostalgia di casa, le radici che non possono essere spezzate via. Una anziana donna, assistendo al rientro a casa di un suo vecchio boiler, grida al miracolo, esclamando "lo tenevo come un figlio e m'assomiglia pure".

22 commenti:

Mk ha detto...

Nun parlamm 'e munnezza:)))La nostra racconta tante storie e nuje 'o chiammamm scaldabagno:)))

Mio Capitano ha detto...

E' o vero, Moché, lasciamme sta a munnezza addò sta. :-)

enne ha detto...

Ma la monnezza viene solo controllata o ritorna con tutti gli onori, banda compresa?
:)

Nardi ha detto...

Quella in foto a me sembra una marmitta. Senza offesa.

Efesto ha detto...

Ma come fanno a fare il controllo satellitare sul pannolino di mia nipote?
E poi sistri mi fa pensare a spectra.... Ma forse sono deviata :(

gians ha detto...

Moni, sinceramente tuo, anche io lo ho sempre chiamato scaldabagno, ma nell'eccezzionalità del sistema la parola boiler, mi permetti, è molto più roboante. :)

gians ha detto...

Capitano, translate please. :)

gians ha detto...

Enne, visti i controlli, credo che rientri solo con banda al seguito. :)

gians ha detto...

Fra, abbi pazienza, è il primo scaldino che ho beccato. :)

gians ha detto...

Efesto, non sei tu ad essere deviata, dammi retta le seicentomila aziende coinvolte, saranno molto più deviate di te. :)

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

Poverina... .lei si mette d'impegno e tu la frustri così LOL!!!! :-)))

PS: ho letto il tuo commento da me. Ok sarebbe fantastico! Non trovo la tua mail, la mia se vuoi contattarmi la trovi sul mio profilo in alto a sinistra

Un abbraccio
Daniele

Arci ha detto...

secondo il principio che non c'è mai limite al peggio, questa bella signora potrebbe fare addirittura peggio di Pecoraro?

mk ha detto...

Gians...più roboante della munnezza non c'è niente...:))))
Mio capitano...anche tu oriundo?:)))

gians ha detto...

Daniele, mi pare un impegno davvero minimo, per il resto è sempre meglio di niente.

ps, ok, allora ti farò la proposta oscena. ;)

gians ha detto...

, credo di no, lui aveva toccato il fondo.

gians ha detto...

, si lo so per sentito dire. :)

Nardi ha detto...

E' tempo di una citazione dotta:

Quando spegni il boiler/
Quando guardi il tunnel/
Quando, quando senti il sole...

:-)

Anonimo ha detto...

Torna sta casa aspietta a tte :)
Un abbraccio
Rossella

Mk ha detto...

Ma perchè ti mangi i nomi?:)))

gians ha detto...

Fra, era ora, stavo per sprofondare nell'acqua fredda. :)

gians ha detto...

Rossella, più che tornare, dovrei prendermi una pausa..

Bcio. :)

gians ha detto...

Moni, le dita mi scivolano sulla tastiera, a volte non guardo quanto scrivo e questo è il risultato. :)