venerdì 31 luglio 2009

Latae sententiae





Per voce di monsignor Giulio Sgreccia, emerito presidente dell'Accademia per la vita, il Vaticano auspica "un intervento da parte del governo e dei ministri competenti". Il ministro Sacconi pare già pronto a eliminare il termine “donne”, da tutti i dizionari. Fonte nei secoli di infinite ambiguità, verrà sostituito a norma di legge dal termine “madri”, che almeno chiarisce perché mai queste curiose creature figurino tra gli esseri viventi. Molti i mutamenti nel lessico corrente: "Stasera esco a cena con una madre", "Ho visto un film sexy, era pieno di madri nude!", "Madre al volante pericolo costante", "Chi dice madre dice danno", "Quello è un dongiovanni, è pieno di madri". Donne di tutto il mondo, se non siete pronte alla 'latae sententiae' allora non vi resta che diventare madri.

34 commenti:

Leftorium, il blog Riformista ha detto...

W la Mamma (cit.)

Left©

Malvino ha detto...

Elio Sgreccia, il rospo bavoso non si chiama Giulio, si chiama Elio.

cuncetta ha detto...

Ed essere "figlio di buona donna" (che contiene entrambi i sognificati) cosa diventerebbe?

ps: ha ragione malvino, ma come mai ti è venuto giulio? :D

bacio

gians ha detto...

Left, sempre viva, a patto sia una sua libera scelta diventarlo. ;)

gians ha detto...

Malvino, rimane comunque un rospo bavoso, tuttavia il nome Giulio viene riportato sia su Ansa che su Avvenire, misteri della fede. ;)

gians ha detto...

Cuncetta mia, come tagli la testa al toro tu, mai nessuno. ;)

Capa_stuerta ha detto...

E per fortuna che è arrivata... con un ritardo di vent'anni, ma almeno!

Rispondere con un "a màmmeta!" al mons. dici che rientrerebbe nella casistica?

Baci caro

gians ha detto...

Capa cara, diciamo in via precauzionale che ne è stata autorizzata la vendita, ora immagino che si solleveranno i soliti tromboni clericali presenti in parlamento, ai quali in coro diciamo "a màmmeta. :))

Mio Capitano ha detto...

Ehilà, gians, vedo che non vai in vacanza, magari aspetti Ferragosto e fai bene.

Tess ha detto...

gians, piuttosto che essere solo una madre, scomunicatemi per sempre

gians ha detto...

Capitano, in realtà sono i ferie da oggi, la parola vacanza al momento rimane in sospeso, ho appena rimediato delle stupide contusioni a due costole. ;)

gians ha detto...

Tess bella, questo lo immaginavo, sei la gran visir di tutte le donne. ;)

Arci ha detto...

caro GIANS, ho sentito pareri favorevoli alla Pillola dal ministro Meloni e dal coordinatore PdL Cicchitto.

Anche per questo piccolo passo avanti nel campo dei diritti civili (con 21 anni di ritardo) ci voleva un governo serio.

mi compiacio con tutte le "madri" compreso quelle che non vogliono ancora diventarlo.

gians ha detto...

Arci, mi pare presto per cantare vittoria, del resto alcune ale sia di cdx che csx non sembrano convinte della scelta dell'Aifa.

Cleide ha detto...

Ed io che madre non lo sono e non lo sarò visto che l'età è tiranna, come mi dovrei chiamare?.))
E poi diamine, la pillola del giorno dopo è sempre esistita e somministrata negli ospedali.Questa si differenzia per tempi di assunzione, ma il fine quello è.
Leggo che sei contuso. Riposati, riprenditi e goditi le meritate ferie :)

medita partenze ha detto...

è significativo che tutto ciò che riguarda l'atto riproduttivo debba, per la Chiesa cattolica apostolica romana, essere indissolubilmente legato al dolore: la maledizione biblica di un dio "infinitamente misericordioso"-
amen

gians ha detto...

Cleide cara, i clericali hanno sempre preferito grosse dosi di zafferano, piuttosto che pillole scientifiche, e se vuoi informati, era una antica tecnica abortiva nostrana. ;)

gians ha detto...

Mp bello, ridevo sul fatto che qualsiasi atto ritenuto immorale dalla chiesa cattolica, dalla stessa possa essere omesso, ma a penna si parla di procreazione, scatta una sindrome dell'arcangelo gabriele, a me ancora incomprensibile. ;)

impollinaire ha detto...

capisci, un momento di debolezza, di malumore, di incertezza sul futuro, una pillolina così, e non ti avremmo avuto tra noi, ti rendi conto? e chissà che ne sarebbe stato di me? magari in questo momento sarei in un circolo monarchico antiabortista invece che a commentarti, pensaci

gians ha detto...

Imp caro, mi pare di capire che tu non sia poi tanto favorevole a queste pilloline. ;)

enne ha detto...

Io sì, sono favorevole. Diventare madri dovrebbe essere una scelta e MAI un obbligo. MAI.

enne ha detto...

Se poi vogliamo aprire una diatrìba sul ruolo della donna nella nostra cara società maschilista, oggi non ne esce vivo nessuno.
Ho una vis polemica che tracima da ogni orifizio.
:-|

gians ha detto...

Enne cara, non mi sognerei mai di contraddirti, non in questo caso, anche perchè dal post illustro ampiamente la mia posizione. ;) Un abbraccio.

giacomomormino ha detto...

http://gliincapaci.ilcannocchiale.it/

escopocodisera ha detto...

io sono assolutamente favorevole...alla vita, sempre e comunque.
[impo è eccezionale, ma non glielo dire altrimenti si monta la testa. ed il suo modo di scrivere è unico].

cià giansolì e buona domenica.
p.s. ho letto di costole rotte. ma che è successo? tutt'appost?

Efesto ha detto...

sono donna e non mamma. E siccome comincio ad avere un età considerevole, presumo che continuerò ad essere solo donna. Ciò vuol dire che per lo stato italiano e dintorni sono una "paria". Non mi ero mai pensata in questi termini, dovrò resettarmi.
O.T.: che ti è successo caro tutor? Sei ancora tutto intero???

gians ha detto...

Esco cara, sia chiaro che anche da parte mia la vita sta sempre al primo posto, ma in questa materia capisco bene che ci siano diversi modi di intenderla.

ps, le costole stanno un poco meglio. ;)

gians ha detto...

Efesto cara, si può essere mamme in tanti modi, e tu sono sicuro che come ogni donna se vuoi puoi riuscire a esserlo, è la libera scelta quella che conta. ;)

ps, il mio è stato solo un piccolo incidente domestico, un stupida scivolata nelle scale. :)

Efesto ha detto...

vabbè, dai, mi tengo e non mi sganascio dalle risate, mi limito a sorridere. Ti hanno fatto lo sgambetto????
:))))

Efesto ha detto...

PS: grazie per la stima, non sono una mamma ma ho una nipote che mi adora perchè sa che le voglio bene come se fosse mia figlia. E in questo caso è davvero una scelta.
;)

gians ha detto...

Efesto cara, no, ho fatto tutto da solo, sono volato gambe all'aria con in mano un bicchiere di birra, che volevo salvare a tutti i costi, questi sono i guai dell'alcol. ;)

Efesto ha detto...

.... sapessi come ti capisco .... ;))))

gians ha detto...

Efesto, in estate è la mia benzina. ;))

enne ha detto...

Per una volta che uno tenta di salvare la birra, invece che farsene salvare...