lunedì 27 aprile 2009

L'eco sul lungomare





Settembre 2012, isola della Maddalena, i lussuosi hotel del G8 trasformati in penitenziari. Con una clamorosa decisione, Dario Franceschini ha deciso di uscire dalla componente democratica del gruppo riformista e di fondare una componente riformista del gruppo democratico. La notizia ha profondamente scosso la vivace comunità della sinistra italiana, che si trova al gran completo al confino nell'isola della Maddalena da quando in Italia i partiti sono stati dichiarati fuori legge dal Direttorio del Popolo che ha preso il potere, abolendo i partiti e sostituendoli con un Amministratore Unico. Nella piazzetta dell'isola, durante l'ora d'aria, non si parla d'altro: c'è chi sostiene che Franceschini abbia agito troppo impulsivamente, chi sospetta una mossa tattica in vista di una nuova corrente laburista, chi prevede una rottura dei rapporti tra i tre gruppi rivali. Per fortuna, in una cella imbottita, è detenuto anche Tonino Di Pietro (il primo italiano tratto in arresto dal nuovo regime) che intrattiene i politici detenuti sull'isola con battute esilaranti su quanto fanno schifo i partiti, molto applaudite soprattutto dalle guardie di sorveglianza. I capi della sinistra, fin dai primi giorni di esilio, hanno capito che, per non piegarsi alla dittatura, era indispensabile mantenere intatti lo spirito e le abitudini della vita democratica. Si sono dunque divisi in una decina di partiti, ciascuno dei quali si è proclamato Comitato di Liberazione Nazionale invitando gli altri ad aderire. "Sei tu che devi aderire al mio", "Sì, ma solo dopo che tu hai aderito al mio", "Aderisci prima tu", "No, aderisci prima tu", "Io aderisco solo dopo che ha aderito lui", "Perché non dici di aderire a tua sorella?": ancora echeggiano, sul lungomare della Maddalena.

51 commenti:

Ugolino Stramini ha detto...

E' già successo, perchè non dovrebbe succedere di nuovo?

Efesto ha detto...

Prevedo grandi incrementi di vendita per varie marche di colla. Chi il superattak, chi il vecchio Uhu, chi la colla di farina. Ciascuno aderirà a suo modo.
:)

Arci ha detto...

prima di essere arrestati ebbero la grande idea di salire all'Aventiino ...

gians ha detto...

Ugolo caro, solo perchè mantengo l'illusione che gli uomini traggano insegnamento dagli errori precedenti. ;)

gians ha detto...

Efesto, al momento vedo solo confusione e scollamenti diffusi, sotto il tiro di un premier che naviga indisturbato, manco i pirati della Somalia lo potrebbero abbordare. :))

gians ha detto...

Arci, sicuro che l'Avventino non sia stato già spianato? :))

Anonimo ha detto...

Satira di gran classe.
fortissima quella su franceschini.

rossoantico ha detto...

l'anonimo di prima sono io

medita partenze ha detto...

di pietro nella cella imbottita :-)))
ahahaha gians ottima penna :)

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Insomma nulla di nuovo sotto il sole.... tutto secondo copione purtroppo.... Soprattutto nelle elezioni locali.

gians ha detto...

Rossoantico, spero davvero di non essere censurato a breve, Malvino lo ho appena fatto, ma credo nei suoi consigli, e ci ho riso sopra, sono sicuro che lo ha fatto pure lui. :))

gians ha detto...

mp bello, si assieme al suo trattore e il codice penale a portata di mano. :)) grazie.

gians ha detto...

Daniele, conosciamo bene i meccanismi che regolano le candidature, e i risultati si vedono.

Garbo ha detto...

Caro Gians,
sei un incorregibile ottimista se pensi che ci sarà addirittura il bisogno per il Direttorio del Popolo e per l'Amministratore Unico di rinchiudere da qualche parte gli attuali leader del csx. Si stanno squalificando da soli per la loro inconsistenza. Mentre il leader unico del cdx si fa notare per la sua eccessiva e molesta "consistenza". Ma possibile che questo Paese non conosca mai le vie di mezzo e normali? Molto ben descritto il balletto del csx e si sente il tintinnar di manganelli del cdx in questo tuo magistrale post.
Un abbraccio

gians ha detto...

Caro Garbo, che posso fare, se vedo il principale e unico leader possibile del csx veleggiare con il suo icaro e fottersene di tutto e di tutti? quindi non mi resta che sperare in un esilio dorato già luogo di altri esili. :)) Grazie e abbraccio.

Anonimo ha detto...

e joint venture sia!
:))

'o munaciell'

gians ha detto...

Ciro, ti prendo in parola. :))

IL LAICISTA ha detto...

Senti caro @gians, troppo belli i tuoi pezzi, troppo evocativi e troppo condivisi, che dire?

Non riesco a dire altro, notte ;-)

gians ha detto...

Laicista bello, che dirti: Sforzati di dissentire, che poi sai bene.. i miei post nascono ironici, ma a voler dare fondo, anche su questo tema ci sono posizioni ben distinte. Bello essere condiviso, ma altrettanto auspicabile è il non esserlo. :) Un abbraccio e grazie.

la bislacca ha detto...

:-)
Appunto: corsi e ricorsi.
Di Pietro nella cella imbottita mi sembra nel posto giusto. :-)

daniela ha detto...

Purtroppo la storia non sembra essere affatto maestra di vita .
Mi sa che ....non ci resta che piangere
o no?
No, in fondo la speranza deve restare l'ultima a morire.
Un abbraccio
daniela

rip ha detto...

Se la storia ci ha insegnato una cosa, è che la storia non insegna nulla.

Espressione ha detto...

ma non c'era già l'Asinara?mi ricordo che una volta dalla Pelosa di Stintino andai lì a nuoto a portare i miei saluti ad un mio amico....
perchè intasare La Maddalena?perchè non usare la villa di Silvio come base con i sommergibili nucleari a guardia?
perchè perche'...
ciauz.
eSp.

impollinaire ha detto...

è il vecchio problema dell'italia, per quello non capisco tanto scandalo davanti a un uomo forte, che alla fine è ancora l'unico arnese politico in grado di tenere insieme questo paese

FN ha detto...

Io non sono adesivo. Di natura.

gians ha detto...

Bisla, devo dire che quando scrivevo il post, ho pensato parecchi a chi mandare nella camera imbottita, l'imbarazzo della scelta crea qualche indecisione. :)) ma lui è quasi il meno peggio.

gians ha detto...

Daniela, non si deve vivere nell'incertezza della speranza, del resto il vecchio detto è pure quello un buon insegnamento. :))

gians ha detto...

Rip, non sono d'accordo, ma questa è un'altra storia. :))

gians ha detto...

Esp, i ciucci dell' Asinara da che è stato chiuso il carcere si sono riprodotti indisturbati, quindi non vi è più alcuno spazio per farne entrare altri. :))) buona la proposta di villa certosa, strano che bertolaso non ci abbia pensato.

gians ha detto...

Imp, tu mi hai perso la vena poetica che ti succede? va bene torno serio, hai ragione, pare lui e lui soltanto l'unico uomo capace di condurre il gioco, questo dimmi la verità, di per sè non è già un fatto di cui preoccuparsi? :)

gians ha detto...

Francesco, si ma non mi pari nemmeno la persona che si fa scivolare addosso tutto. ;))

la bislacca ha detto...

Ma Impo allude al cavaliere?
senti, Gians, nella cella imbottita ci potete buttare anche me. E nascondere le chiavi.

ps. lo so che Tonino non è il peggio, ma è un uomo irascibile. ;-)

Garbo ha detto...

Caro Gians,
Il "principale e unico leader possibile del csx" per quanto mi riguarda può continuare a veleggiare indisturbato per il resto della sua vita sulla sua Ikarus (e come per Icaro, spero che gli si sciolgano le ali mentre sale molto in alto). Peccato però che io abbia il sospetto che stia aspettando che anche Franceschini si spezzi le ossa in questa impresa disperata delle Europee (nella debacle definitiva del buonismo), per poi apparire fischiettando come l'unico rimasto e quindi l'unico in grado di sostenere ancora la baracca prima che crolli. Come avrai immaginato, io spero che crolli, non ripongo più alcuna speranza né nelle persone di primo piano né nell'idea di mettere insieme il centro moderato con la sinistra riformista.
Rinnovo il saluto.

gians ha detto...

Bisla, credo di si, ma aspettiamo le sue dichiarazioni ufficiali. Sicura di voler entrare nella cella con quel rustico di di pietro? :)))

la bislacca ha detto...

Eccerto.
:-)

Tess ha detto...

Gians io l'ho già dichiarato. All' inferno o in cella solo con te

ast ha detto...

madonna che immagini...
io mi sa che a 'sto giro di europee mi astengo.

gians ha detto...

Caro Garbo, conosco il tuo orientamento, l'ho letto più volte da te, lo condivido. Si tratta semmai di limitare i danni e ulteriori scissioni. La libertà di pensiero prevede anche all'interno degli schieramenti delle frange più o meno estreme, la sinistra sappiamo bene che al decisionismo ha sempre anteposto l'immobilismo, un uomo del fare non sarebbe di sinistra, ma un uomo capace di tenere insieme le varie componenti dovrebbe essere l'espressione e rappresentare la normale indole del socialismo cioè radunare larghi consensi sui temi che riguardano non i poteri, ma la gente. Fino a quando questa sinistra scimmiotterà la destra i suoi naturali elettori, staranno (come stiamo facendo noi) a chiedersi da quale parte si può ripartire. Un abbraccio ancora.

gians ha detto...

Bisla, sei anche disposta alla sveglia la mattina presto per andare ad arare i campi assieme a lui? :))

gians ha detto...

Tess cara, quì ci mettono in isolamento. :)))

gians ha detto...

Astrid bentornata, capisco la tua disillusione, ma non farlo, vai e vota Antonio, un qualsiasi Antonio va bene. :))

raser ha detto...

uno scenario terribilmente verosimile

gians ha detto...

Raser caro, che dici espatriamo? ;) chiediamo a Fabristol una locazione a buon prezzo dalle sue parti.

Efesto ha detto...

anche franceschini fufferito??????
:)

bruno ha detto...

Dario Garibaldi o Dario Bixio ?

impollinaire ha detto...

è preoccupante la disgregazione e la diffusa mancanza di senso di responsabilità

emma ha detto...

'bbonasera, non aderisco, ma non e` una novita`, e sono sudista...
ehehehe

gians ha detto...

Efesto, e non solo ad una gamba. :)))

gians ha detto...

Imp, si ridendo e scherzando è quello che penso. :)

gians ha detto...

Bruno, in ogni caso direi che per lui sia troppo. Diciamo Dario Forlani và. :)

gians ha detto...

Emma, non avevo dubbi. :) sudista appositamente voluto con una d?