giovedì 15 gennaio 2009

Singolar tenzone




La conquista di un proprio posticino nei piani alti del giornalismo. La benevolenza e i regali degli amici potenti che spesso nè orientano le dichiarazioni. E la sensazione di non dover più bussare a quelle porte che, quando si era giovani, erano sempre chiuse. E l’orgoglio di "avercela fatta", un sentimento sempre in bilico tra legittime ambizioni e stupide vanità. Vanità che regalano pessime pagine di giornalismo, come quelle viste stasera su Anno zero, (15/01/2009) soprattutto quando i temi in discussione, sono guerre cruente, dove tutto si potrebbe dire e ogni opinione sarebbe legittima, la spettacolarizzazione di una disputa tra una ragazza palestinese e una israeliana, con i morti ancora caldi mi pare di pessimo gusto. Santoro, ogni minimo rovello morale mi puzza subito di moralismo guastafeste. Ma ci sarà un modo di essere vivi, e contenti di sé, felici del proprio successo anche con altre maniere, altri metodi e altri pretesti?

45 commenti:

Mio Capitano ha detto...

Sinceramente non capisco di cosa parli. Credo ti riferisca a Santoro, personaggio che non mi è molto simpatico e che raramente seguo. Ciao.

gians ha detto...

capitano, scusami, il post non era ancora ben argomentato, aspettavo un contributo su yuotube, che puntualmente è arrivato, posso dire ora che il mio punto di vista dovrebbe essere completo e a disposizione. un caro saluto.

Mario ha detto...

Mi spiace non aver potuto assistere all'ennesima impresa del prode Santoro.
Un abbraccio :-)

la bislacca ha detto...

Purtroppo non ho fatto in tempo a vedere la puntata, ma forse è meglio così: mi sono risparmiata un altro travaso di bile.

impollinaire ha detto...

ho visto l'inizio della sigla con una persistente inquadratura sul cadavere di una bambina, mi è bastato per confermarmi che striscia la notizia rimane una trasmissione molto più seria

medita partenze ha detto...

...è l'audience, bellzza...

Anonimo ha detto...

Eravamo fuori......niente Santoro. Ma la tua domanda chissà perchè
ci inquieta, facendo un rapido
conto fra le persone che ci girano intorno, non riusciamo a trovare nessuno che possa rispondere affermativamente. Ciao :-))

http;//specchio.ilcannocchiale.it

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Avevo ragione a non parlarne visto che sapevo che qualcuno ne avrebbe scritto con grande acume e sensibilità.Concordo con te in toto.

Daniele

Tess ha detto...

non mi sono persa niente, evidentemente

gians ha detto...

mario, come in tanti pensano, pare che nessuno si sia perso nulla, io sono dell'opinione contraria, quello successo ieri, rappresenta uno spaccato piuttosto fedele di quello che l'Italia è in questo momento, diciamo confusa? un abbraccio.

gians ha detto...

bisla, questo significa che la prendi a cuore, cosa che non tutti sono disposti a fare.

gians ha detto...

imp, il giornalismo deve fare il suo mestiere, a volte certi immagini anche se crude servono a far aprire gli occhi, ma ostentarle diventa altra cosa, diventa cattivo gusto e ricerca del famigerato picco d'ascolto, ma che si debba avere sciacallando le tragedie è di una tristezza infinita.

gians ha detto...

mp bello, ci siamo arrivati tutti a quella conclusione non è vero? :)

gians ha detto...

specchie, la sensibilità è merce rara, quindi la vostra ricerca caduta nel vuoto non mi stupisce, anzi me nè fa convincere ulteriormente . un caro saluto. :)

gians ha detto...

daniele, certo ti ringrazio per quanto dici, non è la prima volta che mi capita di vedere simili scene in tv, come faccio in genere, cioè a tenerla spenta ci guadagno in salute, ma come ho detto a mario, questa volta nonostante tutto è stato illuminante per capire come stiamo messi in Italia, e non solo riguardo al giornalismo.

gians ha detto...

tess, sopratutto se stavi fuori casa a mangiare una pizza o con amici. un abbraccio:))

1ps ha detto...

Le scene da reality con morti e feriti su annozero erano veramente inguardabili.
Inguardabili.
Moralismo che si aggiunge a moralismo.
Un abbraccio Gians anche da me.

gians ha detto...

1ps, sinceramente mi ha dato molto più fastidio il battibecco tra le due ragazze, in ogni modo leggendo quanto scritto da tess concordo su quanto hai rilevato sui blog, riguardo a questa stupida guerra. un abbraccio e a presto.

Garbo ha detto...

Caro Gians,
io ho visto tutta la trasmissione e il battibecco fra le due ragazze mi ha dato fastidio perché entrambe erano su posizioni estreme e dialogavano attraverso preconcetti e posizioni polarizzate e parziali, ma non vedo il nesso con il cattivo giornalismo. Il giornalista racconta fatti e anche questi sono fatti molto istruttivi: due giovani donne che litigano in quel modo fanno capire molto, davvero ... almeno he non c'è più lucidità neanche fra i giovani, né la serenità per discutere o la predisposizione all'ascolto. Devo dirti la verità, mi ha infastidito molto di più la Annunziata con quella sua saccenza di voler dare lezioni di giornalismo a chi ti ospita in trasmissione. Mi pare davvero assurdo che invece di dire il suo punto di vista non abbia fatto altro che accusare Santoro di faziosità. Del motivo per cui l'ha fatto ci sarebbe da discutere, io non credo che sia comunque un motivo nobile o giornalisticamente valido. Santoro mi piace perché non ha padroni, sposa una tesi e la porta avanti in trasmissione, spesso ti fa vedere cose che non vedi da nessun altra parte. Ed ha molto coraggio, ricordo una trasmissione contro la guerra del Kosovo quando il Presiente del Consiglio era Massimo D'Alema che ha fatto si che anche la sinistra gli voltasse le spalle quando è stato colpito dall'ignobile editto bulgaro.
Un saluto

cuncetta ha detto...

come fa la vittima Santoro..

vi annuncio che il canone ha superato abbondantemente i 100 euro.

Mk ha detto...

107 per la precisione.:(
l'ho visto a striscia.Forse l'annunziata ha voluto provare l'ebbrezza del cavaliere mascarato..:)La nemesi:)
Bonasera a tutt le monde:))))))))
MK

Monica ha detto...

Io appaio e voi scompaiate.:):)
Imp sarà contento:ho cambiato post!:)
Buonanotte:)
MK

la bislacca ha detto...

Io prendo a cuore tutto, Gians. Purtroppo.

gians ha detto...

caro Garbo, non discuto sulle capacità giornalistiche di Santoro, non sono nessuno per farlo, non nè ho le capacità, quindi il mio unico metro di giudizio resta il solo buon gusto, che chiaramente essendo tale è del tutto soggettivo. Detto questo, un giornalista dovrebbe riconoscere ancora prima di me e dell'utente a cui si rivolge, se il racconto che propone sia una base su cui iniziare un dialogo o viceversa un semplice scambio di accuse e polemiche. Nel caso specifico, si è capito immediatamente che le posizioni delle due ragazze sono quelle estreme che tutto il mondo conosce, quindi mi chiedo che bisogno ci fosse di concedere tanto spazio, se non per inasprire ulteriormente gli animi. La mia unica critica infatti sta solo in questo, non nel fatto che Santoro si sia apertamente schierato con i palestinesi, i punti di vista e gli ideali sono un patrimonio di tutte le persone, e a maggior ragione di chi per lavoro è chiamato a farlo in modo netto, quindi anche le critiche della Annunziata, sarebbero dovute essere un punto d'orgoglio e non una offesa.
Un caro saluto.

gians ha detto...

cuncetta, si ma per indorare la pillola basta dire 30 centesimi al giorno. :))

gians ha detto...

moni, non sono sparito, solo un attimo di pausa ed eccomi. :) buongiorno.

gians ha detto...

bisla, sai che nè avevo il leggero sospetto? :))

Davide ha detto...

un salut...la trasmissione e lo sketch non li ho visti, ne ho sentito parlare però..quando il giornalismo parla di giornalismo è cosa brutta e cattiva..il giornalismo al servizio del giornalista è cosa brutta, dev'essere il giornalista al servizio del giornalismo...insomma leggi Tess...

la bislacca ha detto...

Mi hanno detto che basta fare un'operazioncina al cervello. :-)

sam ha detto...

non so risponderti, amico. E' certo che in un modo o nell'altro i media hanno scritto veramente, rispetto a questo conflitto, una brutta, brutta pagina nella loro già debole storia.

gians ha detto...

davide, le pagine di tess come sai fanno parte delle mie letture preferite, nel momento preciso in cui mi scrivi, trovo parecchie difficoltà nel risponderti, l'ultimo post su makia, ugualmente mi lascia spiazzato, devo leggerlo meglio e capirci di più. salut. :)

gians ha detto...

bisla, asportano la zona del ricordo immagino? :)) se così fosse non potrei vivere un giorno in più :)

gians ha detto...

sam, non so dove o se esista davvero un modo corretto di fare informazione, a me basterebbe che ognuno prenda posizione in ciò che crede, odio che tiene i piedi su due staffe, santoro in questo caso mi pare abbia mirato ad offendere piuttosto che dire: "sto con i palestinesi" sarebbe stato legittimo e per molti condivisibile. un caro saluto amico caro.

Efesto ha detto...

arrivo in ritardo e non voglio ripetere quanto già scritto da altri. Santoro ha il maledetto vizio di essere politicamente scorretto, arrogante e anche maleducato. La Annunziata è salita in cattedra oltrepassando i limiti del suo ruolo di ospite. Per il resto, non è una condicio sine qua non essere neutrali. Evidentemente si parte dal presupposto che l'ascoltatore italiano sia privo di qualsiasi capacità critica e quindi gli si debbano sempre raccontare i fatti filtrati da qualcuno che sia in grado di rendergli più semplici e comprensibili. Come non si prendono posizioni nette in politica su nessun argomento, in nome della par condicio si vorrebbe mantenere anche i cittadini in questa specie di limbo della neutralità.
Ciao

Monica ha detto...

Ave a te:):)Certo che se volevano far parlare di loro ci sono riusciti benissimo.ArcorMan ha detto che l'Annunziata ha preso esempio da lui.Che bella cosa:m'è passat l'appetito(cit.:)
ciao:)
Mk

Cleide ha detto...

Poi ci si sorprende per l'audience dei reality show. Se la serietà, la correttezza e la professionalità è questa siamo alla frutta.Quindi vada per il grande fratello. Almeno sai che ti devi aspettare.:(((

gians ha detto...

efesto, invece chi vuole stare attento ai fatti, capisce quando un determinato pensiero sia o meno in sintonia con con il proprio. per il resto mi piace pensare che ognuno abbia una sua opinione, è mai nè faccia uso per offendere quelle altrui. un caro saluto, anche se non ho capito bene la tua posizione. :)

gians ha detto...

moni, mai guardare la tivù prima dei pasti. :))

gians ha detto...

cleide, che nè dici di voltare decisamente verso altri strumenti? io per esempio amo la radio. :)

cuncetta ha detto...

baciobacio

ilMaLe ha detto...

Santoro non è piaciuto anche a me. La sua spocchia verso la Annunziata (che non stimo molto) è deprecabile. Alla minima critica Santoro va in escandescenza. In effetti anche le due ragazze che battibeccano su una tragedia non è buon gusto. Ma su tanti blog ho letto litigate simili...

gians ha detto...

cuncetta mia, ad una simile doppietta non resisto. :))

gians ha detto...

leo, anche sui blog si dovrebbe mantenere un certo livello di pacatezza, molto dipende da dove vuole arrivare il moderatore, certo come pure in tivù certi dibattiti fanno crescere il numero di visite, ma a quale prezzo? quello di leggere insulti su insulti? e poi sopratutto per quanto ci riguarda, che ci viene in tasca? un caro saluto.

IL LAICISTA ha detto...

"...dove tutto si potrebbe dire e ogni opinione sarebbe legittima,..."

Non proprio tutto, dai.
Per esempio dire che i palestinesi a Gaza sono vittime degli israeliani che si difendono e non di Hamas si potrà pure dire, ma ci vuole tanta faccia tosta.

Ciao :)

gians ha detto...

laicista, concordo anche se solo in parte, certo non sono un esperto di questioni medio orientali, ma mi pare di capire che ci siano anche palestinesi che rifiutano le logiche di Hamas, ma di quelli ci si dimentica troppo spesso, purtroppo le persone normali quelle che non abbracciano nessuna filosofia rischiano come sempre l'anonimato. Ciao laicista. :)