lunedì 12 gennaio 2009

Criticoni




Si risente la vecchia solfa della sinistra partigiana e della destra coloniale. C’è del vero, nel senso che la lettura del mondo, a sinistra, è tradizionalmente critica, e per esempio nel lancio di razzi sulle teste degli israeliani, vede la legittima difesa dei confini e non l’annientamento di un popolo. La vecchia cultura di destra, quella severa e pessimistica che non si faceva illusioni sulla natura umana, avrebbe sostanzialmente concordato. (Sola differenza politica: la destra avrebbe foraggiato Hamas con armamenti meno rudimentali, la sinistra, più filantropica e grulla, avrebbe perorato il recupero sociale degli Ḥizb Allāh). Oggi è tutto diverso. La destra, che inspiegabilmente ha deciso di adottare l’entusiasmo del venditore da pianerottolo, non gradisce i criticoni, li ritiene disfattisti e infine lascia intendere che gli israeliani avrebbero una qualche ragione, se solo li si sapesse guardare con maggiore ottimismo e benevolenza. Poiché nessuno aspira al malumore, e alla sinistra piacerebbe molto riuscire, per contagio, ad assumere lo sguardo spensierato e fattivo di questa destra rifatta e adrenalinica. L’unico dubbio è il comportamento degli hezbollah: di fronte all’unanime ottimismo di destra e sinistra finalmente unite, collaborerebbero anche loro al bene comune? Parteciperebbero al nuovo miracolo Medio Orientale? O sarebbe ora che la nostra politica esprimesse una chiara posizione?

48 commenti:

Mario ha detto...

L'ultima che hai detto.

Efesto ha detto...

Cavolo, Mario mi ha fregato la pole position!!!!
Chi si assume la responsabilità di prendere una posizione ????
Troppo rischioso....
Meglio ondeggiare per poter sempre affermare "l'avevo detto!!!!"

Mio Capitano ha detto...

Non ho afferrato bene quale sia la tua posizione. La mia posizione è la seguente: dovrei vivere in questi posti per capirci qualcosa. Conosco una signora israeliana, è nata a Genova, che vive a Tel Aviv, cioè in un kibbutz. Qualche volta ho letto dei suoi post: parlano quasi sempre di bombe che cadono, di guerre, di allarmi, di odio. Se conoscessi una signora palestinese probabilmente direbbe la stessa cosa. Io dico bisogna fare la pace. Purtroppo per fare la pace ci vogliono leader mille volte più coraggiosi di quelli che fanno la guerra, perché quasi di certo dopo aver fatto la pace quelli della tua stessa parte prima o poi ti ammazzeranno in qualche attentato (per fare la pace avrai accettato rinunce territoriali o di altro tipo anche importanti). Israele ha avuto qualche leader disposto alla pace. Hamas non mi pare che abbia quell'intento.

Espressione ha detto...

sì la posizione di chi scappa senza pagare i tramezzini al bar della Camera...
eSp.

Monica ha detto...

uèèèèèèèèèèè...non sono criticoni:)Sono spreconi!tutti quei soldi spesi per bombe e bombette!Naaaaaaaaa.
Meglio le coppole e le lupare....:)
Buonasera Gians:)))))
Mk

gians ha detto...

maio, in atessa dell'ultima si aspetta speranzosi o dici che sarebbe ora che le bandiere arcobaleno, viste per l'occupazione americana in Iraq tornino a destarsi?

gians ha detto...

efesto, la risposta che ho dato a merio, in parte è valida anche per te. dove la politica non arriva si avrebbe bisogno di manifestare liberamente il proprio disappunto. un abbraccio. :)

gians ha detto...

capitano, la mia posizione chiaramente conta quanto il due di picche a briscola. tuttavia nè ho una che non si discosta troppo dalla tua. in questo che sto per dire mi servirebbe uno storico o quantomeno una persona che abbia seguito l'evoluzione della geopolitica. Magari sbaglio ma a ricordo da testi scolastici, quindi senza alcuna pretesa, che israele abbia si reso delle terre aride fertili e produttive, ma forse senza chiedere il permesso di accedervi. detto questo la mia posizione sta a favore di chi, presentandosi e mostrando gli intenti, non occupa spazi a loro non concessi. un abbraccio. e che la pace sia con tutti noi.

gians ha detto...

esp, alla bouvette o come si chiama non paga nessuno. :)

gians ha detto...

moni, nè parlavo da un caro amico blogger, sarebbe davvero guerra se si tornasse alle trincee e alle baionette, certo la gente soffriva uguale, ma non gli piovevano le bombe al fosforo addosso. un abbraccio cara mia moni. :)

Monica ha detto...

Gians...è uno schifo.E non sappiamo davvero perché .Ci vendono la loro verità e le loro menzogne.Ci vendono chiacchiere e mentre noi siamo nel nostro piccolo e tranquillo mondo,sulle spalle della gente,anche sulla nostra perché anche noi siamo in realtà numeri ed effetti collaterali,si combattono partite che neanche sappiamo e vogliamo immaginare .Ed è meglio che nun 'o penzamm,guagliò.
Meglio vivere che restare in apnea.
Abbraccio:D
Notte:)
Mk

GdS ha detto...

fosse vero che si attacca per difendersi. io starei apriori con Israele e con le sue ragioni. ma il tutto puzza di elezioni.
la libertà e la sopravvivenza possono motivare. l'esercizio del potere no.
(le posizioni di destra esinistra italiane sono assolutamente insignificanti ed inutili)

cuncetta ha detto...

ma chi s' ne fott'.
(sono italiana)

Mario ha detto...

L'ultimissima. Almeno le bandiere. Contro tutto e tutti, soprattutto contro la guerra e i signori della guerra.

ilMaLe ha detto...

Si può essere critici o meno con i metodi di bombardamenti decisi da Olmert e Barak, ma si deve sempre partire dal presupposto che è stata Hamas a volere questo massacro. Hamas sa che per ogni missile sparato su Sderot e zone limitrofe, Israele risponde con 10 missili. Quindi sono quelli di Hamas a volere la morte del suo popolo (lo dimostra le due bambine uccise da un loro missile). Un'analista de La Stampa ha spiegato che Hamas è forte quando c'è la guerra e debole con la pace. Questo significa solo una cosa: Hamas vuole guerra eterna. Quindi vuole la sofferenza e la distruzione della sua Patria. Spero che in tanti palestinesi capiscano in quale spirale di morte quel partito terrorista e fascista li abbia portati. Gaza libera! In primis da Hamas. Ricordiamoci che i primi missili li ha sparati HAMAS, colpendo civili innocenti (sia israeliani che palestinesi). Quel partito fascista e terrorista era consapevole del rischio a cui andava incontro. Ma parliamo di un partito milizia antisemita che indottrina nelle scuole i bambini a uccidere più ebrei possibili, un partito che fa fucilare senza processo chi è solo sospettato di collaborare con Israele, un partito che schiavizza le donne con un islamismo arcaico e malato.

Monica ha detto...

ahahahahahahauhuhuhuhuhuihihihihihieheheheheheohohohohohohooho!:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D
Scusate ma Cuncetta mi fa murì.
La sua dote di sintesi è unica e inimitabile!:):)
Ciaooo:):)

Cleide ha detto...

Ognuno ha i Gaza suoi caro Gians. Affermazione impopolare ma a mio avviso molto veritiera. Tanto è che ai nostri politici non costa nulla scialacquare qua e là qualche parola ranto per. Sono solo banderuole che sventolano a seconda della corrente. Li vorrei vedere se gli piombasse un missile in casa mentre cazzeggiano.:))

Mk ha detto...

Veramente vorrei vedere tutti quanti compresi noi se ci piombasse un missile dentro casa mentre cazzeggiamo al pc ad esempio.:)
Mk

gians ha detto...

gds anche ori ero in cerca di qualche dichiarazione del Veltroni su questo tema, azz, non parla manco a pagarlo. per il resto la tua analisi mi pare corretta, il consenso aumenta quando la gente si sente più protetta. un caro saluto.

gians ha detto...

cuncetta, sono convinto che non la pensi esattamente in questo modo. :)))

impollinaire ha detto...

a proposito di chiarezza, qualcuno dovrebbe dire che israele non deve esistere, visto che hamas dice così, e continua a sottolinearlo con i missili, ma sì un missile ogni tanto che sarà mai

gians ha detto...

mario, al mio rientro a casa sentivo la radio, parlava un chirurgo italiano della croce rossa di servizio presso l'ospedale di Gaza, dice che praticamente la maggioranza dei suoi interventi sono su bambini e donne, alla faccia della convenzione di Ginevra.

gians ha detto...

leo, concordo quasi in tutto, dico quasi per una semplice ragione. faccio un ipotesi estrema, metti il caso che il nostro governo eletto in piena democrazia e con ampio consenso popolare, un giorno si svegliasse e iniziasse a bombardare istria rivendicandone il possesso. la controffensiva chi dovrebbe colpire, i vertici dello stato o le persone che lo hanno votato?

gians ha detto...

moni, ecco che subito le fai da spalla, devo capire chi di voi è peppino e chi totò. :)))

gians ha detto...

cleide, certo ma in altre circostanze la politica italiana è andata a farsi i gaza di altri, per fare la bella faccia con il presidente uscente americano, non ti pare?

gians ha detto...

imp, continuo a sottolineare che hamas non ha motivo d'esistere, questo andrebbe colpito, non le persone che non ne fanno parte.

gians ha detto...

moni, certo non deve essere cosa gradita. grazie al fatto d'aver avuto genitori di una certa età attraverso le loro storie ho potuto capire meglio cosa possa significare.

Monica ha detto...

Uè e perbacco!:) totò e nino taranto vista la mia discendenza, lascio a Cuncetta il ruolo del grande totò:)
Io faccio la spalla tipo totò truffa quando fanno gli ambasciatori del Ghana -ca pummarola ncoppa:):)-e fidel castro e la moglie!:):)
troppo grandi!:):)
Cià:)
Mk

Monica ha detto...

Torniamo a bomba.
Li conosco quei racconti.Mio suocero,classe 1919 ha combattuto ,è stato imprigionato per diserzione,ha visto fucilare due suore sosptettate di essere spie.E' arrivato a napoli dalla liguria a piedi in un'Italia distrutta dalla guerra con mezzi di fortuna e attraversando mille pericoli.Ma erano altre guerre.Forse più etiche nella misura in cui una guerra possa esserlo.E altri tempi .Per fortuna.
Ma pare che per gli altri il tempo si sia pietrificato,sempre in guerra,macinando odio e rancore.
E vabbuò.
Me ne vò.
Vado a combattere la mia battaglia personale con pentole ,cena e fornelli!:):)Ho detto fornelli,non tornelli!!!!:D:D:D:D
Notte:)
Mk

gians ha detto...

moni taranto, :)) le guerre anche se cambiano i tempi sono sempre uguali, il risultati gli conosciamo, mi vengono in mente le famose bombe intelligenti, mai nome più stupido fu coniato. buana cena quindi a dopo. :)

Cleide ha detto...

Appunto Gians. Benderuole. In un modo o nell'altro:(

gians ha detto...

cleide, non dispiacerti, siamo giovani e ne vedremmo ancora delle belle, almeno fino a quando per religione non sarà attuata quella civile, l'unica in grado di perseguire un obbiettivo comune. :)

Efesto ha detto...

Buona notte vecchio mio.
;)

la bislacca ha detto...

Mi pare che le posizioni della gente, almeno, siano piuttosto nette e delineate.
Per quanto mi riguarda sposo il Male.

OT.E ti pareva che io potessi apparentarmi al Bene? :-)))

impollinaire ha detto...

e come si fa a colpire hamas senza le persone che ne fanno parte? adoro la tua bontà, fa tanto angelo del focolare

Anonimo ha detto...

OT

Grazie per la visita

Jazztrain

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Secondo me se mandiamo il Cavaliere in quei luoghi facciamo bene: o riesce ad intortarli tutti con Fede ed allora abbiamo la pace in Medio Oriente oppure ce lo levano di torno e va bene uguale lol!

Tornando seri, per esprimere una posizione chiara bisogna avercela e volerla coerentemente difendere. Se si hanno interessi di bottega, questi ultimi sono imcompatibili purtroppo con il poter avere una posizione chiara su qualcosa.

Ciao
Daniele

Tess ha detto...

Sono d'accordo con Gds quando parla di puzza. Epperò il consenso elettorale in cambio di mille morti. No.
E' una barbarie

Monica ha detto...

Chissà se ualtere avesse mosso guerra ,che so,all'isola di Malta se avesse avuto un certo tornaconto.Là hanno solo i cavalieri....°_°:):)
Cià:)
Mk

gians ha detto...

efesto, a momenti arrivo 24 ore dopo, grazie comunque. :))

gians ha detto...

bisla, leo è un ottimo partito. :))

gians ha detto...

imp, grazie, ma quelle persone mi fanno meno tenerezza. :)

gians ha detto...

jazztrain, grazie d'avere ricambiato, benvenuto.

gians ha detto...

daniele, lo sai che la prima idea mi pare più sensata di quanto immagini? :)

gians ha detto...

tess, ho valutato seriamente quella ipotesi, in effetti mi pare più vicina a molte altre che si sentono in giro, altro che razzi di hamas.

gians ha detto...

moni, :))) di gran croce. :)

medita partenze ha detto...

eccomi, caro gians, capito in un post difficile e duro come la guerra, ogni guerra e sopratutto una guerra che dura dal 1948...

gians ha detto...

roba vecchia in effetti caro mio mp