martedì 6 maggio 2008

Crazy


Avviare il player



Scrivo per paura. Per paura che si perda il ricordo della vita, della mia e di quelle con cui scrivo. Per paura di passare senza lasciare traccia. O anche solo per alleggerirmi di una storia, per scivolare in una storia e essere più riconoscibile, la dove nessuno mi legherebbe
le braccia dietro la schiena.

25 commenti:

cuncetta ha detto...

Direi che tu rappresenti un motivo fondato per il quale occorrerebbe mettere mano alla legge 180/78.
:D

PS al contempo ho anche fondati sospetti sul fatto che tu sia indelebile.

medita partenze ha detto...

scrivi per il motivo che vuoi ma scrivi! riesci ad essere essenziale e completo, apparentemente per nulla pazzo (apparentemente..)
:-)

1ps ha detto...

Per me è ogni parola l'opposto, ma è bello proprio questo, caro il mio inchiostro simpatico
:D

rip ha detto...

Scrivi per far tornare Poldone. Nobile intento.

gians ha detto...

cuncetta, non conosco la legge, mi impegno nell'inganno. :)

gians ha detto...

mp, grazie per l'ultimo "apparentemente", in fin dei conti, ho un'altissima considerazione di chi si espone senza veli, non sempre è facile trovare persone che questionano senza remore. Cosa è la pazzia?

1ps ha detto...

Non ci credo rip si è mobilitato per qualcosa!!!!

astrid ha detto...

Ahahahah Gians, quando ho fatto play credevo fossi tu a improvvisare il pezzo!!! Ho ricollegato con la vignetta munacella e ho pensato: anvedi questo! mica male!

NicPic ha detto...

scivolare in una storia, mi piace

emma ha detto...

bene, fa piacere, gians.

gians ha detto...

rip, poldone è un amico, e uno dei miei primi ispiratori, lui lo sa. :)

gians ha detto...

cri, gli opposti che si attraggono, alla fine la pazzia ci coinvolge. :)

gians ha detto...

astrid, se mi conosci mi eviti, ma poi io insisto, e lì tutto procede. :)

gians ha detto...

nic, la classica buccia di banana. :)

gians ha detto...

emma, notte, ci si sente domani. ;)

Anonimo ha detto...

anche a me spaventa l'idea di diventare pazzo e di essere quindi dimenticato,
e scordare a mia volta persino l'ieri, non trattandosi di Alzheimer
almeno per il momento, penso che sia
un angoscia assai diffusa, tu hai il merito di avercela fatta scivolare
fra le idee, di cosa stavamo parlando?

egine ha detto...

scusa gians l'anonimo song jè

Anonimo ha detto...

Bella riflessione! Tutti scriviamo per lo stesso motivo: lasciare tracce del nostro
minimo passaggio e allevire il peso dei nostri distorti
pensieri:-))
http://specchio.ilcannocchiale.it

gians ha detto...

egine, mi pare stessi per arrivare alle cosce, poi come è andata? :)

gians ha detto...

grazie specchio, sarei curioso di vedere la faccia di un ipotetico archeologo, che legge tutto questo, diciamo tra mille anni. :)

babbo ha detto...

---sono io, che non credo che tra cento anni qualcuno si ricordera' di me, per il semplice fatto che non ho avuto il merito di realizzare la cappella sistina, tanto meno di aver ucciso John Winston Lennon.
Perchè,perchè scrivo
AIUUUTOOO.....
BABBO

ablar ha detto...

gians
giaaaaaaaaans
..
niente così
ehm
la traccia c'è
non preoccupe
son le illusioni che fanno credere che traccia non ci sia se uno non fa qualcosa come la cappella sistina ... ehm
scusa babbo
chi è babbo?
acc... stasera sono molto molto stanca
ed comunque
ci sono ci sei
bon
'notte
e che la gioia sia con te
amen
;)

gians ha detto...

babbo, 100 sono troppi, ci si potrebbe accontentare di molto meno, credo di capire che comunque, e per qualcosa si viene ricordati, credo sia comunque positivo.

gians ha detto...

ablar cara, , allora sei convinta come me, che basta molto meno, ognuno nel suo piccolo ontribuisce, babbo è un amico, magari nutre qualche mania di grandezza, ma lui è così. :)

Davide ha detto...

Notte.