venerdì 26 settembre 2008

Siamo balilla




A Roma il premier aveva chiesto all'imprenditore di costruire una cordata per la compagnia di bandiera. Avendola costruita, e quindi conoscendone la struttura, l'imprenditore vi fu rinchiuso con i suoi dipendenti. Per far scappare i suoi dipendenti in esubero, l'imprenditore costruì delle ali con delle penne e le attaccò ai loro corpi con la cera. Furbescamente, disse loro di volare il più alto possibile. Tutti allora si fecero prendere dall'ebrezza del volo e si avvicinarono troppo al sole (nella mitologia Féssi); il calore fuse la cera, facendoli cadere nel mare dove morirono. A lavoro concluso il premier pensò bene di concedersi tre giorni di "remise en forme". Tuttavia ho qualche dubbio che lui abbia un sosia, il sospetto mi viene alimentato da un annuncio apparso su molti giornali: 'Cercasi persone molto basse pettinate come gli omini del calcio balilla'.

(Fonte Gianspedia)

64 commenti:

Monica ha detto...

Il calcio ha a che fare con gli ominini e pure i balilla .In tempi di restaurazione mai gioco fu più indicato.La cosa che più mi inquieta sono questi "caì" ben assestati sul fondoschiena .Restano impuniti perché non vi si oppongono arbitri "ma anche" guardalinee.:):)
bacio
Mk

MarioDG ha detto...

Ottimo pezzo amico: inviterò a leggerlo.
Mario
Di fare il Balilla non mi va. Sono sempre stato come quel burattino: testa di legno ma senza fili.

medita partenze ha detto...

guarda che fare il balilla può anche significare fare l'eroe...

http://it.wikipedia.org/wiki/Giovan_Battista_Perasso

ci vorrebbe un eroe? come diceva quello, beato il paese che non ha bisogno di eroi! (forse di calci un po' di più).
Proprio oggi sentivo di uno che ha trasvolato la manica con delle ali in carbonio con piccoli reattori, una sorta di icaro dei giorni nostri, ma (e questo è fondamentale) fornito di congruo paracadute!! :))))

gians ha detto...

moni, certo che la prendi larga. anche io ho uno scarso attaccamento al gioco del calcio, (non in quanto sport, ma solo per l'ambiente in cui prospera) viceversa per il biliardino mi dimeno, è troppo divertente! sul discorso volo, non mi sono mai pronunciato, l'ho fatto oggi in questo modo. ma certo, stai sicura che gli arbitri arriveranno, tutta questa faccenda non passerà inosservata. un bacio.

gians ha detto...

mario, sui balilla ho sentito tante storie, loro non in fondo erano solo dei bambini senza nessuna idea venivano vestiti e calzati dal regime. erano semmai le loro famiglie che in nome di un loro tornaconto personale non si opponevano. questa è storia che conosci bene, quindi, per tornare in tema sorvoliamo. ti ringrazio per quanto fai. un abbraccio. :)

escopocodisera ha detto...

il riferimento mitologico e la citazione della fonte (che ho subito copincollato da medita) mi ha fatto troppo sorridere. in quanto a lui, penso che il sosia ci sia davvero, perchè non credo abbia ancora il dono dell'ubiquità.
cià giansolì.

gians ha detto...

mp, tornando agli eroi, è esemplificativo il film "il cavaliere oscuro" classico film in cui batman sconfigge il male, (che leo non me ne abbia) sperando che lui possa ad un certo punto sbarazzarsi di quella maschera, perchè ormai la legge vera, quella costituita, non abbia più bisogno di lui. tornando al post, speriamo che sui mc donnell douglas, della nuova cordata ci siano almeno i sacchetti per il vomito. :)

cuncetta ha detto...

a volte mi stupisco ancora della tua genialità.
dici che un buon segno?

gians ha detto...

si,si,si esco, hai ragione, ormai avere una politica mitologica non serve più alla nostra nazione. detto in questo modo potrebbe apparire come un discorso da bar, quindi vado oltre. :))

gians ha detto...

cuncetta mia, ogni tuo segno è ben altro!:)

Monica ha detto...

Gians...la prendo alla larga perchè mi incazzo.Avrei scritto mi indigno ma mò sto overo incazzata come una belva.Perché stanno distruggendo l'impianto di un paese che è nato stato,formato da persone,che venivano protetti e accompagnati nella vita.Ora non esiste più nulla.Il gap tra ricchi e poveri non è colmato più dalla media borghesia che era la colonna della società ma solo da gente che si arrabbatta per sopravvivere.E di questa fetta fanno parte anche tutto l'anbaradan aereo con tutto l'indotto che è consistente ma che poco è figurato.E siamo tutte persone stracciate nella logica dell'economia distrutte dalla privatizzazione.Da uno stato svuotato di contenuti fatto ad uso e consumo di imprenditori che hanno in mente solo la logica del profitto.E se per ottenere ciò si devono calpestare milioni di persone e tagliare migliaia di posti..beh.chi se ne frega: tanto ci stann i cinesi che compensano.
E' tutto uno schifo e la cosa che devo subire una politica fatta e votata da fanatiuci e plagiati...marò è meglio che nun ci penso.Isole Cayman...aspettatemiiiiiiiiiii!
Abbraccio
mk

ilMaLe ha detto...

In Italia il liberalismo non parte. E se l'esito dovesse essere quello visto negli Stati Uniti, allora sarebbe meglio così. Di fronte alla crisi della compagnia di bandiera Alitalia, Romano Prodi aveva pensato di vendere tutto ad AirFrance. Il centrodestra all'epoca saltò su tutte le furie, accusando Prodi di svendere un'impresa nostra ai francesi. Ora il governo Berlusconi mette in mano l'Alitalia a una cordata formata da manager, affaristi come Roberto Colaninno, Salvatore Ligresti e Carlo Toto (patron di AirOne). Come ha scritto il Sole 24 Ore, il piano di Prodi era molto meglio. Quello del ministro del lavoro Maurizio Sacconi sembra confuso e indeciso tra due strade: la firma, al costo di almeno 3.250 esuberi con altri duemila persone esternalizzate (cioè cedute ad altre aziende), o la rottura definitiva, con la messa in mobilità per 17.500 dipendenti. Solo il segretario della Cisl Raffaele Bonanni sembra intenzionato a firmare l'accordo. Il problema di Alitalia è sempre stato quello di avere troppo personale di terra sul peso dello stato che la sovvenzionava. La ricetta francese di AirFrance poteva contenere i costi e ridurre i tagli (comunque necessari). Con la ricetta di Berlusconi si contratto, ma intanto si rischia di lasciare a casa lavoratori, per poi mantenere il vecchio carrozzone semipubblico. Ora la maggior parte dei sindacati (e quindi degli iscritti) non vuole l'accordo. Berlusconi li condanna, ma fu lui a cavalcare l'errore della CGIL e dei sindacati di base che si opposero alla vendita ad AirFrance con Padoa Schioppa e Prodi.

Scriviastefi ha detto...

gians, ce l'ho fatta. C'è voluto quasi quanto Alitalia... Siete stati la "mia cordata". Ti abbraccio, notte. Stefi

Efesto ha detto...

Ma dici che la cordata l'hanno fatta vicino a Todi?
Comunque anche io ho dei dubbi sull'annuncio. Il premier non cercherebbe mai sosia, si farebbe direttamente clonare...

note disambigue ha detto...

Bel post.
lo incornicerei.

Capa_stuerta ha detto...

PROFESSIONISTA DELL'O.T.

Ormai i miei commenti sono diventati qualitativamente inconsistenti...
il ritmo accelera e il passo si fa svelto...
Doverosamente però mi fermo davanti alle finestre di casa tua per un saluto.
Buona giornata bello!
Capa_lesta

gians ha detto...

moni, anche io devo stare alla larga da commenti tecnico economici, non è materia mia. quello che ho visto in questa vicenda comunque non mi pare abbia un precedente. è stato usato un metodo per salvaguardare i lavoratori con gli stipendi più alti, e nulla per quelli dai classici 800/1000 euro al mese. anche i sindacati hanno la capacità di schierarsi sempre con categorie già abbastanza tutelate, mai una volta che si mobilitassero per chi un lavoro deve ancora raggiungerlo. che ci vai a fare alle cayman qualche conto segreto messo su con il precariato? :)

gians ha detto...

leo, grazie, aspettavo un tuo commento dettagliato, sapevo che seguivi la vicenda attentamente. infatti le cose sono andate esattamente come dici, e prodi avrebbe fatto benissimo ad infischiarsene dei sindacati e concludere con air france. questo ad alitalia lo doveva, visti i suoi errori come presidente dell'iri quando nominò fausto cereti al posto dell'unico presidente che conduceva la compagnia con i bilanci in attivo.

gians ha detto...

stefi, almeno la nostra cordata, in tal senso non ha secondi fini. :) un abbraccio.

gians ha detto...

efesto, di todi ricordo che anita garibaldi ebbe li le doglie e che morì tragicamente in quei pressi. questo potrebbe essere un cattivo presagio. :) ora che mi ci fai pensare.... mhmmm piersilvio potrebbe già essere un suo clone. :D

gians ha detto...

grazie alc, infatti questo è un "post quadro" dove tutti possono metterci una pennellata. :)

gians ha detto...

capa, dove vai così di corsa? grazie per la tua sbirciata ma mi insospettisci ora vengo a vedere. :))

medita partenze ha detto...

ciao Gians, qui a roma c'è il sole e la giornata è splendida e fresca. NOn ci sono omini del balilla che ce la possano rovinare!
ciaooo :-))

Espressione ha detto...

paura di volare..(erica jong)
l'omino e la sua squadra la pettiniamo noi domani:)
cit.volate basso.
eSp.

Mk ha detto...

Uhm..e mò che ci penso l'idea me l'hai data...Un conto cifrato alle isole Cai-nan..ehehehe:)
Buona gornata:)
mk

gians ha detto...

mp caro, neanche uno armato di bomboletta contro schifani? così non vale. :) buon pranzo.

gians ha detto...

esp caro, stiamo rasoterra, che la contraerea nemica ci buca le ali. speriamo bene per domani. :)

gians ha detto...

moni bella, ecco moretti da dove ha preso il titolo per il suo film. :) buon pranzo.

monica ha detto...

Ho scritto gornata!:)
Refuso inconscio?:):)
Cià
Mk

raser ha detto...

lui gioca nei rossi?

adestra ha detto...

Di schiena, poi, mi sembra la stessa persona.

ilMaLe ha detto...

E io non sono un supporter prodiano. Però alcune sue scelte dell'ultimo governo erano azzeccate. Furono proprio i sindacati "amici" a far saltare molte cose.

bruno carioli ha detto...

Grazie ai commenti di raser ho scoperto il tuo blog.
Grandioso.
Se non disturbo ripasso.

gians ha detto...

moni cara, direi di si, ma l'inconscio è davvero di difficile interpretazione. :)

gians ha detto...

raser, lui gioca con tutti, l'importante non è il colore della casacca,a lui basta mettere una cravatta a pois.

gians ha detto...

ehehe leo, in qualche modo l'avevo capito. prodi povero lui, dell''ultimo suo governo non ne era il leader ma l'ostaggio. (anche dei sindacati) buon we.

gians ha detto...

bruno, sei gentile, passa quando vuoi, ti deluderò quanto prima. :)

gians ha detto...

scusami adestra, di schiena si somigliano tutti, gli unici riconoscibili sono i menefreghisti. solo loro fanno spallucce. :) benvenuto.

Asì ha detto...

per quanto mi riguarda alitalia può anche fallire e i suoi 10000 dipendenti cercarsi un nuovo lavoro,cosi finalmente ci sarà un po di concorrenza in più e forse volare costerà meno! ...io non mi sento italiano ma per fortuna o purtroppo lo sono..(gaber)
p.s.
grazie Gians

MioCapitano ha detto...

Sai mica se assumono qualcuno all'Alitalia, perché il qui presente Capitano è disposto a volare fino a Fiumicino con le ali finte se lo assumono, pur con i recenti contenimenti di salari.

MK ha detto...

uèè. hai finito di ...pedalare?:):)
Cià
Mk

gians ha detto...

asì, al contrario io spero che questo precedente possa essere utilizzato per difendere altre categorie, spesso più deboli. spero che i sindacati non siano così ciechi da non aver capito che questa è una opportunità da non sciupare.

gians ha detto...

capitano coraggioso, in effetti un posto da pr all'alitalia farebbero bene a dartelo. :)

gians ha detto...

moni, si, la bicicletta è talmente buon che finisce in un attimo. :)

escopocodisera ha detto...

ehi, ancora a giocare? beh, buon divertimento.

Efesto ha detto...

Ciao Gians caro, bacino della buonanotte;)

mk ha detto...

uèèèèè Giansolì!Hai digerito????:)
Magari qualche balilla in bicicletta lo possiamo pure far pedalare,che ne dici?:)
Baci
Mk

gians ha detto...

esco bella, ora che inizia la settimana, il gioco si fa davvero duro, e io non ci rinuncio. notte. :)

gians ha detto...

notte efesto cara, a domani.

gians ha detto...

moni bella, in gergo si dice frullare, sai quando si ruotano le stecche nella speranza di beccare la pallina? ecco, per digerire, dovrei frullarmi pure io. :)

Monica ha detto...

ehehehehe.....io gia sò frullata.Di testa:D
'notte:)
Buon inizio settimana.
Domani mi rituffo veramente nella mischia.:)
MK

Espressione ha detto...

1:0
cacchio..
eSp.

impollinaire ha detto...

accidenti gians, che dibattito hai scatenato, io essendo profondamente qualunquista, e dato l'argomento in particolare, mi limito a dire che non sono all'altezza, ciao

rip ha detto...

Racconti le fiabe quasi meglio del presidente. Hai un futuro, pensaci (-:

emma ha detto...

il presidente racconta le barzellette, rip... ehehe
comunque, gians, il frullare non è ammesso dai veri giocatori vero?

gians ha detto...

moni, sei un frullato di frutta fresca. come è andata la mischia? :)

gians ha detto...

esp, in quel "cacchio" traspare tanta amarezza, su non fare così. :)

gians ha detto...

imp, allora stai a bassa quota, che non si sa mai cosa può succedere. :)

gians ha detto...

rip, oggi è il suo compleanno non vorrai dargli questo dispiacere. :)

gians ha detto...

emma, è assolutamente disdicevole come stile di gioco, pena il frullamento di altro da parte de concorrenti. :)

medita partenze ha detto...

ho finito le monete per il calcetto, passiamo ad un altro gioco? ehehehe :))

Tess ha detto...

bellissima gians.
Avresti dovuto mandargliela per il suo compleanno. Dopo i massaggi avrebbe gradito molto

gians ha detto...

mp, si ma potrebbe essere più costoso. :)

gians ha detto...

tess, mentre mi scrivevi pensavo al regalo da fargli. :)